Nella mattinata odierna il Prefetto di Viterbo Antonio Cananà e il Sindaco di Soriano nel Cimino Roberto Camilli hanno siglato l’accordo per l’esecuzione dei lavori di restauro e risanamento conservativo della Chiesa di Sant’Agostino, ubicata nel territorio di quel comune e di proprietà del Fondo Edifici di Culto del Ministero dell’Interno.

Con l’accordo il Comune ha assunto l’impegno di eseguire i suddetti lavori in qualità di stazione appaltante, mentre il Ministero dell’Interno si farà carico di coprire integralmente i costi dell’intervento ammontanti a 580mila euro.

Si tratta del quarto comune della provincia, dopo quelli di Bolsena, Farnese e Valentano, che fa ricorso alla nuova procedura semplificata predisposta dal Ministero dell’Interno per accelerare la realizzazione delle opere di manutenzione, conservazione e restauro dei beni del Fondo Edifici di Culto, attraverso il coinvolgimento diretto e assolutamente prioritario delle Amministrazioni Comunali interessate.

Il Prefetto ha manifestato soddisfazione per la stipula dell’accordo ed espresso l’auspicio che anche le altre Amministrazioni locali interessate vogliano far ricorso alle disponibilità finanziarie dello Stato per la conservazione e valorizzazione dei beni del Fondo Edifici di Culto presenti nei rispettivi territori comunali