VIGNANELLO – Un viaggio nel passato, quando lo sport era in bianco e nero e, forse, c’era più passione per gli aspetti genuini delle nostre esistenze. Nasce con questi presupposti “Lo sport in bianco e nero”, che comincia domani nel teatro comunale di Vignanello, ex “Cinema Comunale”. Una rassegna fortemente voluta dalle istituzioni locali, col sindaco Vincenzo Grasselli e l’assessore Enrico Gnisci in prima fila, pronti ad appoggiare un progetto nato da un’idea del giornalista romano Massimiliano Morelli e con la collaborazione del “Gruppo volontari per la biblioteca”.

 

Primo appuntamento, appunto, sabato 21 novembre, si inizia alle 17 e 30. Sul palco parla lo scrittore aretino Francesco Caremani, autore di “Heysel, le verità di una strage annunciata”. Caremani, giornalista freelance, social media editor e comunicatore, nel corso degli anni ha raccolto testimonianze, documenti e riflessioni nel merito della sfortunata partita del maggio 1985, finale di coppa dei Campioni Juventus-Liverpool, e i suoi racconti dedicati a una delle storie più tristi del football sono diventati un vero e proprio tour itinerante all’interno di scuole e teatri. Con un interesse sempre più crescente da parte di chi ha scavalcato gli “anta” e di chi, invece, ha semplicemente ascoltato i racconti di nonni e papà. In teatro, fra le altre cose, è prevista la presenza di persone che furono presenti in prima persona a Bruxelles, quel maledetto 29 maggio 1985.

 

A seguire, alcune fra le memorie storiche del calcio locale racconteranno aneddoti e storie della Valleranese e del Vignanello, squadre che nel 2012 decisero di unire le forze per dare vita al Vi.Va. calcio. Fra queste sono previste le testimonianze di Tommaso Marini e Franco Chiricozzi, quest’ultimo oggi responsabile del settore giovanile del Vi.Va. calcio.

 

Il 28 novembre toccherà ad altri autori di testi sportivi: i romani Adriano Stabile e Luca Pelosi, che racconteranno le gesta di due squadre diametralmente opposte fra loro per disciplina, la Roma calcio e il Banco, squadra di basket che trent’anni fa strabiliò sotto canestro. Poi, chiuderà “Lo sport in bianco e nero” il reading teatrale “Italia-Brasile 1982 e le altre”, interpretato dai tre autori Antonello Ricci, Alessandro Tozzi e Massimiliano Morelli.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email