Tarquinia è pronta ad accogliere il ritorno dell’urna di Santa Lucia Filippini per le celebrazioni giubilari dei 350 anni dalla nascita. Da giovedì 27 a domenica 30 ottobre le spoglie della Maestra Santa potranno essere venerate dai fedeli nel Duomo e un intenso programma di appuntamenti scandirà le giornate di fede e di festa. Si comincia giovedì prossimo.

Dalla cripta della chiesa cattedrale di Santa Margherita a Montefiascone, dove è conservata, l’urna giungerà a Tarquinia, in piazza Matteotti, alle ore 17. Sarà accolta dall’abbraccio della sua città natale e dal saluto del Sindaco Alessandro Giulivi. Quindi si formerà il corteo, accompagnato dalla Banda Musicale “Giacomo Setaccioli” sino al Duomo, dove l’Arcivescovo Mons. Fabio Fabene, Segretario della Congregazione per le Cause dei Santi, presiederà la messa. Alle 21 l’adorazione eucaristica.

L’indomani, venerdì 28 ottobre, il Duomo si riempirà dei bambini e dei ragazzi dell’istituto Santa Lucia Filippini della Città, che parteciperanno alla messa delle ore 10. Alle 18 sarà la volta degli ex alunni. Alle ore 21 si svolgerà un concerto polifonico, con la partecipazione del coro Arké di Civitavecchia, diretto dal maestro Giovanni Cernicchiaro.

In un’atmosfera di grande suggestione si alterneranno interventi musicali con la lettura di brani di Santa Lucia Filippini da parte di Rachele Giannini e Massimo Pierozzi. Sabato 29 le messe del pomeriggio, alle ore 18, e della sera, alle ore 21, saranno animate rispettivamente dal gruppo Scout e dalle comunità del cammino Neocatecumenale. Sia venerdì che sabato sarà possibile pregare la liturgia delle ore e sostare in preghiera silenziosa durante tutta la giornata.

I vespri di venerdì e sabato, alle ore 17.30, saranno cantati in via eccezionale dalle monache benedettine della città. Domenica 30 la grande celebrazione conclusiva: alle ore 10.30 il vescovo Gianrico Ruzza presiederà una solenne concelebrazione rallegrata dalla partecipazione di tre cori, la cappella musicale del Duomo, il coro Nova Schola Cantorum di Nepi e la Corale Santa Margherita di Montefiascone, diretti da Walter Rosatini; all’organo il Maestro Luca Purchiaroni e alle trombe Massimo Paffi e Francesco Bracci.

È prevista la partecipazione di un gran numero di Maestre Pie Filippini, che in tutto il mondo continuano a diffondere il carisma della santa tarquiniese.

Articolo precedenteLa Notte di Mezzo entra nel vivo: dai vampiri ai gatti blu zaffera e laboratori di ceramica per bambini
Articolo successivoBuoni risultati per i giovani della Finass Atletica Viterbo ai campionati provinciali individuali, che si sono svolti a Tarquinia il 23 ottobre