VITERBONella giornata di lunedì 11 aprile, a Viterbo al teatro dell’Unione si è svolta una giornata interamente dedicata ad Aism Associazione italiana sclerosi multipla, sezione provinciale di Viterbo.

 “Il teatro non è il paese della realtà: ci sono alberi di cartone, palazzi di tela, un cielo di cartapesta, diamanti di vetro, oro di carta stagnola, il rosso sulla guancia, un sole che esce da sotto terra. Ma è il paese del vero: ci sono cuori umani dietro le quinte, cuori umani nella sala, cuori umani sul palco                       

              -Victor Hugo

…ed è grazie a tutto questo che torneremo a rivivere il teatro dopo un lungo periodo di fermo.

Primascena ha presentato NUOVA COMPAGNIA TEATRALE con lo spettacolo: “OMICIDIO IN SALSA ROSA”, scritta e diretta da Enzo Rapisarda.

Aism ringrazia Primascena – agenzia di spettacolo, il direttore Anna Falesiede, la nuova compagnia teatrale e tutto lo staff che si è occupato dell’organizzazione dell’evento, ricordando che quanto realizzato è stato possibile anche grazie alla concessione del Commissario Straordinario Antonella Scolamiero e al Dirigente alla Cultura – Turismo e Spettacolo Luigi Celestini.

Nella stessa occasione, sono stati presenti nei vari appuntamenti, il Presidente provinciale Francesco Veleno, Stefano Selvaggini e Daniela Pascucci rispettivamente volontari della sezione AISM di Viterbo, Il Prof. Maurizio Errigo – Dipartimento PDTA Università la Sapienza e Francesco Borzacchini Area Manager AISM per le regioni Lazio, Umbria e Toscana che oltre alla condivisione delle attività territoriali hanno presentato il progetto “Psyco Urbanism città, cura dello spazio e inclusione sociale” che vede diverse realtà territoriali coinvolte.

Momenti come questi garantiscono continuità ai diversi progetti territoriali e contribuiscono ad avviarne di nuovi. È strettamente necessario garantire risposte alle persone che causa questa grande pandemia, hanno vissuto disagi importanti. Serve poter ripartire gradualmente con il giusto supporto. Occasione questa per ricordare che proprio grazie alla raccolta fondi da grandi, medi e piccoli donatori la sezione di Viterbo, ha potuto acquistare un mezzo attrezzato per poter gestire le diverse richieste.

Ricordiamo che la sezione AISM di Viterbo agisce concretamente affinché ci sia una corretta informazione ed orientamento sulla sclerosi multipla, è collegata in rete con tutti i servizi ospedalieri e territoriali per facilitare loro un corretto percorso. Svolge attività di accoglienza e relazione continuativa con le persone coinvolte nella sclerosi multipla per avere contezza dei loro bisogni e una fotografia aggiornata del contesto territoriale.  

Diventa volontario e unisciti al movimento per un mondo libero dalla sclerosi multipla. Per diventare volontario, raggiungici nella nostra sede ed entra in contatto con noi chiamando il numero 3939773204 o mandando una mail all’indirizzo: [email protected]. Per poter continuare ad essere un punto di riferimento nell’intero territorio provinciale, è necessaria una partecipazione di nuove risorse.

Articolo precedenteAlla Casa della Salute di Bagnoregio si utilizzano le stesse cure utilizzate per i grandi atleti
Articolo successivoA scuola con l’avvocato! I ragazzi del biennio del LES San Benedetto di Tarquinia a lezione con Claudia Trippanera