Acquapendente, Don Enrico Castauro presenta gli eventi parrocchiali di agosto

0

 

ACQUAPENDENTE – Nel Venerdì antecedente l’ultimo fine settimana di Luglio, il Parroco di Acquapendente Don Enrico Castauro presenta ufficialmente gli avvenimenti in carnet nel mese Agosto (ultimo interludio del calendario pastorale 2016 dedicato interamente ai festeggiamenti in onore dell’850° anniversario del Miracolo della Madonna del Fiore)”.

Si inizierà Domenica 7 Agosto con l’inizio del triduo di preparazione in onore di San Lorenzo Martire. Alle ore 18.00 Santo Rosario e Santa Messa nella chiesa aquesiana dedicata al Santo. Medesimo programma nella Chiesa parrocchiale di Trevinano. Mercoledì 10 alle ore 09.30 ed alle ore 18.00 festa aquesiana nella Chiesa di San Lorenzo ed alle ore 11.00 presso la Chiesa Parrocchiale di Trevinano. Giovedì 11 alle ore 18.00 appuntamento mensile con la Madonna di Lourdes presso la Chiesa di San Lorenzo. Venerdì 12 alle ore 15.30 prevista recita della coroncina della Divina Misericordia presso la Chiesa di Santo Stefano.

Sabato 13 nella Chiesa di S.Agostino inizierà il triduo in onore di San Rocco con predicazione di Don Giorgio Pollegioni, parroco di Oriolo Romano. Alle ore 18.00 nella stessa Chiesa Santo Rosario e Santa Messa animata dalla Confraternita di San Rocco. Domenica 14 alle ore 11.00 i Cavalieri di Sant’Ermete animeranno la Santa Messa in Duomo. Nella giornata dedicata alla vigilia della Festa dell’Assunzione della Beata Vergine Maria, alle ore 24.00 Santa Messa Solenne animata dal coro della Chiesa di San Francesco.

Lunedì 15 Festa dell’Assunzione della Beata Vergine Maria Medesimi appuntamenti presso la Chiesa parrocchiale di Torre Alfina (ore 11.30) ed alle ore 10.00 presso la Chiesa parrocchiale di Trevinano. Martedì 16 Festa di San Rocco ad Acquapendente. Alle ore 09.30 Santo Rosario e Santa Messa con distribuzione del pane benedetto e benedizione dei cani presso la Chiesa di Santa Caterina. Alle ore 21.30 processione con partenza dalla Chiesa di Santa Caterina. Domenica 21 prevista XXI del tempo ordinario e Domenica 28, infine, festa del Patrono Sant’Ermete Martire e chiusura dei festeggiamenti in onore della Madonna del Fiore con il trasporto straordinario dell’urna di Sant’Ermete Martire.

MESSAGGIO AI FEDELI AQUESIANI DA PARTE DEL PARROCO DON ENRICO CASTAURO

Cari amici di Acquapendente, Torre Alfina e Trevinano, un affettuoso e fraterno saluto di pace a tutti. Aver organizzato e pianificato il lavoro, dato orari, luoghi ed appuntamenti, programmato scadenze, incontri, date, eventi, celebrazioni, non ha significato in questi mesi imbrigliare l’azione dello Spirito Santo dentro schemi predefiniti, quanto piuttosto aver offerto a tutti l’opportunità di essersi impegnati con gioia, serietà, e continuità nel contesto pastorale dove lo Spirito Santo ha sospinto il cuore. Tutti Noi tuttavia abbiamo via via avuto la consapevolezza che la Nostra Parrocchia, con tutte le sue struttura pastorali, come figura storica, non è stata assolutizzata, non ha cioè esaurito la ricchezza e la varietà della testimonianza del regno di Dio inaugurato da Gesù Cristo e comunicato dallo Spirito Santo. Sono stato colpito, come spero anche Voi, dalla vivacità delle nostre comunità. Merito di quella risposta generosa di tanti fedeli in Cristo alla chiamata del Signore ad essere protagonisti nella costruzione del Regno di Dio. E a pochi giorni dell’inizio dell’ultimo mese pastorale, mi piace condividere con Voi la volontà in ogni singola preghiera che si reciterà di ricordare con affetto e fraternità coloro che ci hanno educato a questa corresponsabilità pastorale e che ora dal cielo continuano a servire le loro parrocchie: Don Luigi, Don Nazzareno, Don Giovanni. Un pensiero grato ai sacerdoti che ultimamente sono stati presenti tra noi con il loro apostolato: Don Alberto, Don Fortunato, Don Emanuele e Don Vincenzo. Insieme al ricordo di chi ci ha preceduto nell’incontro faccia a faccia con Cristo ed alla gratitudine verso i nostri amici sacerdoti che ora prestano il loro servizio ad altre comunità, ringraziamo chi ha quest’incontro ora ci stà preparando, ognuno di Voi cioè, “che si è fatto condivisione” , “servizio nella comunione”, dentro questa piccola porzione di Chiesa che è la Parrocchia di Acquapendente, di Torre Alfina e di Trevinano. Nella Parrocchia infatti si rilevano le caratteristiche della Chiesa, che è nello stesso tempo umana e divina, visibile ma dotata di dimensioni invisibili, impegnata nell’azione e dedita alla contemplazione, presente nel mondo e tuttavia pellegrina. E’ solo in forza di questa sua identità che può essere riaffermata anche oggi l’importanza e la validità della parrocchia per tutto il popolo cristiano, per i praticanti, per i credenti non praticanti, e per i lontani. In comunione con il Nostro Vescovo Lino e con la Chiesa Diocesana, la parrocchia è al servizio dell’azione pastorale della Chiesa particolare, è al servizio della missione, non al contrario, anche in quest’anno pastorale abbiamo messo un altro piccolo mattoncino nella realizzazione di quell’edificio sotto l’ombra del quale desideriamo che tutti possano ripararsi, sentendosi a casa propria. Anche per il prossimo mese di Agosto, come avvenuto in tutto l’anno, regaliamoci il perdono nella verità, per cominciare o ricominciare, tutti insieme la testimonianza comune a Gesù Crocefisso, morto e risorto. La Madonna custodisca e accompagni i nostri buoni propositi.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.