Dal 15 novembre torna l’obbligo delle gomme termiche

0

VITERBO – “In Italia, l’obbligo delle gomme termiche scatta inderogabilmente dal 15 novembre e rimane in vigore fino al 15 aprile. La questione riguarda innanzitutto la sicurezza: infatti le mescole degli pneumatici estivi sono realizzati per resistere ad alte temperature dell’asfalto mentre si deteriorano molto facilmente irrigidendosi per il freddo, ma riguarda anche le sanzioni amministrative, perché se non si hanno nemmeno le catene a bordo, possono variare dai 419 euro ai 1.682, ed è previsto, in alcuni casi, anche il ritiro della carta di circolazione e la richiesta della revisione del mezzo.

 

La diffusione delle gomme invernali fatica ancora ad affermarsi tra la popolazione degli automobilisti a causa di alcuni preconcetti ancora molto diffusi e che in questo articolo cercherò di sfatare, Il primo: le gomme termiche servono solo su neve e ghiaccio. Ovviamente è un’informazione errata, in quanto i pneumatici invernali garantiscono migliori prestazioni dai 7 gradi centigradi in giù, indipendentemente dalla presenza di ghiaccio o neve. Altri falsi miti riguardano l’usura precoce, il minor comfort, il maggior consumo di carburante: false anche queste, perché al giorno d’oggi le gomme invernali possiedono le stesse prestazioni di quelle estive.

 

Occorre prestare molta attenzione durante l’acquisto delle gomme invernali: sul pneumatico devono esservi incise le lettere M+S, ovvero Mud+Snow (fango+neve in inglese). Si tratta di un codice identificativo che permette di distinguere facilmente un pneumatico a norma di legge da uno contraffatto.

 

Oltre ai pneumatici invernali un’altra alternativa è data dai Pneumatici “4 stagioni”, Vengono chiamati anche “pneumatici all season“, ovvero per tutte le stagioni: si tratta della perfetta combinazione tra gomme estive e gomme invernali. Essi sono dotati di particolari caratteristiche che garantiscono buone prestazioni in qualsiasi condizione atmosferica e su ogni tipo di strada. La gamma è identificata con il marchio M+S perciò è conforme alla legge dell’obbligo delle gomme invernali. hanno un limite, a mio modesto parere, Non sono gomme adatte a chi fa lunghi viaggi per lavoro, in quanto sono pneumatici dalla resistenza, a volte, limitata.

 

Tra le gomme invernali esistono ovviamente delle fuoriclasse: si chiamano UltraGrip Performance, sono pneumatici interamente a base di silice, per conservare l’elasticità alle basse temperature e mantenere la situazione ottimale anche nelle condizioni più critiche. Ovviamente però, oltre alla qualità, i prezzi salgono: si può passare dai circa 300 euro per un treno di gomme adatto ad una utilitaria, agli oltre 1.500 euro per un Suv.

 

Se non si vuole affrontare la spesa per un treno di gomme termiche,un accessorio che diventa indispensabile, se ci si ritrova impantanati nella neve e non si vuole incorrere in sanzioni, è rappresentato sicuramente dalle catene, ce ne sono di varie forme e prezzi, quanti però possono affermare di saperle montare al primo colpo? E soprattutto, nei casi in cui i tratti innevati/ghiacciati siano alternati a tratti di asfalto, chi riesce a metterle e toglierle in continuazione per non rischiare di danneggiare la vettura? Chi ci riesce……… scagli la prima palla di neve”.

 

Lino Rocchi
Automobile Club Viterbo

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.