‘Cinema nelle Biblioteche’, ultimo appuntamento a Canepina

0

CANEPINA – Dopo l’ottima riuscita delle due precedenti date, ancora un successo a Canepina per il progetto “Cinema nelle Biblioteche”. In un incontro rivolto alle scuole presso la Biblioteca comunale è stato proiettato il film “Banana” di Andrea Jublin. A incontrare gli alunni l’attore protagonista Marco Todisco, che ha stimolato la curiosità di insegnanti e ragazzi, i quali lo hanno tempestato di domande. Tra l’altro, l’attore, nato nel 1998, ha soltanto 16 anni e quindi è piuttosto vicino alla loro età.

 

Sabato 9 aprile ultimo appuntamento a Canepina. Alle ore 17.30 presso la Biblioteca comunale sarà proiettato “Neve” di Stefano Incerti con Roberto De Francesco, Esther Elisha, Massimiliano Gallo, Antonella Attili, Angela Pagano. Per l’occasione interverrà il produttore Dario Formisano.

 

Donato è un adulto, circospetto e un po’ goffo, che attraversa a bordo di una station wagon verde le strade innevate di una provincia italiana, trovando, lungo la strada, Norah, una ragazza dalla pelle scura, precipitata nella neve da un’auto di lusso, insultata e buttata giù, letteralmente, dal suo conducente, Gaetano. Donato non esita a soccorrerla ma ha tutto l’interesse a liberarsi di lei il più in fretta possibile. La ragazza invece non ha intenzione di mollarlo perché sa che Gaetano, il suo boss, comincerà a cercarla da un momento all’altro. E perché capisce, quasi subito, che Donato ha le chiavi di un segreto: sa dov’è la refurtiva di una rapina avvenuta da quelle parti un paio di anni prima. L’uomo non ha esattamente l’aria di un rapinatore e forse porta con sé un altro, più ingombrante segreto. E basta poco perché ancora su quel denaro si concentrino pre sto anche le mire di Gaetano. Ognuno ha da giocare la sua partita, ma nello scorrere dei giorni il rapporto tra Norah e Donato diventa via via più intenso, più complice. Un rapporto che la resa dei conti finale dovrà, per forza, mettere a dura prova.

 

Il progetto “Cinema nelle Biblioteche”, organizzato dall’Anac (Associazione nazionale autori cinematografici) che ha vinto un bando della Regione Lazio, ha come obiettivo la diffusione della cultura cinematografica in maniera capillare sul territorio e dare la possibilità ai cittadini di visionare, nelle biblioteche laziali, venti film selezionati tra quelli con bassi costi di produzione e scarsa visibilità nella distribuzione tradizionale. Per quanto riguarda la provincia di Viterbo, oltre a Canepina, le altre biblioteche coinvolte sono quelle del capoluogo, di Soriano nel Cimino e di Vignanello. “Desidero ringraziare la Regione Lazio e il consigliere Enrico Panunzi – afferma il sindaco di Canepina, Aldo Maria Moneta – per questo importante progetto che punta a portare il cinema e i suoi protagonisti in luoghi preziosi come le biblioteche e nei piccoli centri. La risposta del pubblico di Canepina a queste proiezioni e ai relativi incontri è stata entusiasmante, a riprova di come, se ben organizzati, gli eventi culturali siano in grado di attirare attenzione e coinvolgere le persone”.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.