19enne picchiata e rapinata, arrestato lo stalker

0

MONTEROSI – Nel pomeriggio di lunedì, militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Civita Castellana hanno arrestato, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale di Viterbo, un italiano di 45 anni residente a Trevignano Romano, resosi responsabile di lesioni personali, rapina ed atti persecutori.

 

L’attività ha inizio a seguito di una brutale aggressione subita lo scorso 15 febbraio da una ragazza diciannovenne di nazionalità rumena che, nei pressi della propria abitazione di Monterosi, è stata ripetutamente colpita con calci e pugni, anche se rovinata a terra dopo i primi colpi. Conclusa la grave aggressione, il malfattore, prima di far perdere le proprie tracce, asportava la borsa con diversi effetti personali tra cui il telefono cellulare della vittima.

 

La violenza ha portato la giovane ad un lungo ricovero in ospedale per lesioni ed ematomi sul corpo, giudicati guaribili in 40 giorni.

 

Fin da subito i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Civita Castellana hanno avviato le indagini senza sosta ed attraverso accertamenti tecnici e sopralluoghi sul luogo dell’evento, sono riusciti in pochi giorni ad individuare l’aggressore.

 

Inoltre l’attività di indagine ha permesso di far emergere un quadro ben più grave. L’arrestato, ossessionato da motivi di gelosia e dal rifiuto della ragazza di intraprendere una relazione sentimentale con lui, molestava e minacciava ormai da tempo la giovane, appostandosi presso l’abitazione della donna in orario mattutino o presso il luogo di lavoro, inviandole continui messaggi telefonici di minaccia e ingiuria, sottoponendola a veri e propri interrogatori.

 

L’uomo è stato tradotto presso il proprio domicilio agli arresti domiciliari.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.