Associazione musicale G.M. Nannino di Vallerano, Troncarelli: “Sono vittima di un’autentica porcata”

0

VALLERANO – “Il mio nome è Giuseppe Trocarelli e sono un insegnante di educazione musicale abilitato per le scuole medie e superiori. Attualmente sono Presidente e Direttore artistico dell’Associazione culturale e musicale “Giuseppe Troncarelli 1777/1848” di Vallerano. Scrivo alla redazione di OnTuscia.it per rendere nota la “porcata” messa in atto da persone che facevano parte del Consiglio Direttivo dell’Associazione musicale “G.M.Nanino” di Vallerano.

 

Le espressioni principali di questa associazione erano la Scuola di musica “Otello Benedetti” da me creata e diretta e la banda musicale “G.M.Nanino” di Vallerano sempre da me diretta.

 

La banda mus. di Vallerano ha più di 140 anni. Oltre che Maestro della banda e direttore della scuola ero anche direttore Artistico dell’Associazione cioè avevo 2 voti nel C.D.A. Considerando che bastavano solo 3 persone nel C.D.A. per tenere in piedi l’associazione.

 

Nel Gennaio del 2014, in breve (senza raccontare tutto quello che mi hanno combinato prima) decade il consiglio Direttivo e bisogna andare a nuove elezioni ed eleggere il nuovo consiglio incluso il nuovo maestro.
Il presidente dimissionario Alfredo Mastrogregori e il segretario, sempre dimissionario, Mauro Fornicoli e altri componenti del consiglio, anch’essi dimissionari, decidono che le nuove elezioni si dovranno basare, non più sullo statuto regolarmente depositato da un notaio con atto notarile ma, sul CODICE CIVILE. Tutto questo per non portare a votare i soci ordinari (componenti della banda musicale e iscritti di diritto), per evitare che rieleggessero il sottoscritto. Naturalmente io mi sono opposto a questa “PORCATA” in cui era palese uno stravolgimento dell’Associazione, incluso screditare e mettere in cattiva luce la mia onestà ed onorabilità e soprattutto la mia professionalità. Mi sono rivolto ad un avvocato, con il quale ho scritto un manifesto (che allego) e articoli su tutte le testate giornalistiche viterbesi. Nonostante il mio invito a rispettare lo statuto, cioè la legge, loro sono andati avanti con questa porcata.

 

Il 28 febbraio 2014 esce un manifesto dove si invitano i soci (quelli che loro hanno iscritto facendogli versare una quota di 5 euro con diritto di voto secondo il CODICE CIVILE) ignorando completamente il nostro STATUTO che spiega chiaramente il compito dei soci sostenitori cioè chi dà una quota associativa ha solo potere consultivo quindi, non può votare. Solo i soci ordinari e il consiglio direttivo hanno diritto al voto. La cosa veramente grave e illegale è che in questo manifesto mancava la firma del rappresentate legale (cioè Il Presidente anche se dimissionario).

 

Il 10 marzo 2014, alle ore 17.00, si doveva votare per le elezioni del nuovo direttivo e maestro, mi sono presentato con lo statuto in mano e ho bloccato tutto. Nessuno ha votato, però il Presidente e il segretario (già sopra citati) hanno preso 12 nomi dai 30 tesserati, in una settimana con la scusa della quota associativa (secondo la normativa del codice civile) e dopo qualche giorno hanno scelto le cariche in seduta segreta. Prima di uscire da quella sala ho chiesto come direttore ecc. il verbale di queste manovre illegali.

 

Il segretario Mauro Fornicoli, davanti a tutta l’Assemblea riunita, mi ha garantito che avrei avuto il verbale da me richiesto. Mai ricevuto! Ho fatto richiesta al Presidente con raccomadanta e ricevuta di ritorno ma il verbale mi è stato negato perchè per loro io non sono più socio, lo dice il CODICE CIVILE. (allego la risposta del Presidente alla mia richiesta, non solo del verbale, ma anche di 700 euro di rimborso spese annue per tutte le lezioni di solfeggio sottoscritte nel verbale del 28 ottobre 2012). In merito a questa lettera si evince la grande anomalia e soprattutto l’ignoranza dimostrata dal contraddicendosi nella lettera ove in primo luogo mi si definisce un semplice cittadino a cui non è consentito accesso ad atti pubblici successivamente mi si definisce SOCIO, rendendo cosi la storia molto complessa e soprattutto costruita ad arte per poter screditare e mettere in cattiva luce il sottoscritto.

 

Non solo, quindi, non ci sono state votazioni secondo il CODICE CIVILE CHE NON C’ENTRA ASSOLUTAMENTE NULLA, ma si sono permessi di eliminare IL SOTTOSCRITTO ancora in carica senza compiere l’ATTO GIURIDICO che prevede lo statuto, cioè l’assemblea dei soci ordinari.

 

Il tutto per poi sentirmi dire dai miei concittadini che sono stato CACCIATO VIA con calunnie diffamanti.

 

Con queste righe intendo perciò mettere in luce tale PORCATA e difendere la dignità, la professionalità che ho messo sempre a disposizione gratuitamente al mio paese e soprattutto alla banda musicale “G.M.Nanino” di Vallerano da 35 anni”.

 

Prof. Giuseppe Troncarelli

 

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.