Estorsione e atti persecutori a Blera, notificata ordinanza cautelare

0

BLERA – Altro episodio di estorsione ed atti persecutori, questa volta a Blera. I Carabinieri della locale Stazione, ieri, hanno notificato nei confronti di un 32nne di Pontecagnano (SA) un’ordinanza cautelare di divieto di avvicinarsi ai luoghi frequentati dalla vittima.

 

La vicenda nasce dalla denuncia di una donna che dal marzo di quest’anno aveva presentato presso quel Comando Arma tre distinte denunce per atti persecutori, diffamazione e estorsione aggravata, nei confronti di un uomo, conosciuto tramite un social network, e con cui aveva avuto una breve relazione sentimentale poi interrotta. Nel particolare la relazione si protraeva dal 2012 e nel periodo delle denunce l’uomo aveva prima solo minacciato poi anche pubblicato delle foto pornografiche sul profilo di amici della vittima asserendo che si trattasse della stessa. Nella circostanza, in alcuni casi aveva prima solo minacciato, poi anche ottenuto l’elargizione di circa 9.000,00 euro, per evitare successive pubblicazioni sullo stesso social network. Tra i motivi che hanno fatto decidere la vittima a presentare denuncia soprattutto quelli derivanti dalle minacce di violenze sessuali sulla figlia minore della stessa.

 

L’autorità Giudiziaria a seguito dei referti dei Carabinieri di Blera e degli accertamenti svolti anche sui movimenti di danaro avvenuti tra i due ieri ha emesso la misura cautelare di divieto di frequentazione dei luoghi ove vive la vittima. Durante la notifica i militari dell’Arma hanno anche effettuato una perquisizione domiciliare al prevenuto ed è stato posto sotto sequestro un personal computer portatile ed una carta di credito ricaricabile, verosimilmente utilizzata per l’illecita attività. SI attendono ora le decisioni dell’Autorità Giudiziaria competente e l’eventuale prosieguo della vicenda nelle aule giudiziarie.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.