Linguaccia e dito medio al Commissariato di Polizia, denunciate

0

TARQUINIA – Continua incessante l’attività di controllo del territorio da parte degli uomini della Polizia di Stato del Commissariato di Tarquinia, disposta dal Questore di Viterbo. Nell’ambito di tale attività, alcuni giorni scorsi gli uomini della Squadra Volante di Tarquinia hanno soccorso una ragazza rumena di 17 anni, che minacciava di gettarsi sotto le auto in transito per una delusione amorosa. La minore, una volta tranquillizzata, veniva accompagnata poi presso il Commissariato per essere affidata ai parenti maggiorenni.

 

Nel frangente, presso l’Ufficio della Polizia di Stato, si presentava una sua amica per farle compagnia fino all’arrivo della nonna, alla quale è stata poi affidata la ragazza.

 

Da un successivo monitoraggio dei social network i poliziotti del Commissariato si avvedevano che le due ragazze avevano postato alcune foto, scattate durante la breve permanenza al Commissariato, che le ritraevano in atteggiamenti offensivi verso la Polizia di Stato, come linguacce sotto le targhe degli uffici o dito medio alzato.

 

In un’altra foto, inoltre, una delle ragazze mostrava il tatuaggio “ACAB” apposto su un dito della sua mano destra, noto acronimo contro la Polizia.

 

Dopo le opportune verifiche effettuate dai poliziotti di Tarquinia, le due ragazze sono state denunciate all’Autorità Giudiziaria per aver offeso l’onore e il prestigio della Polizia di Stato.

 

Proseguirà il rafforzamento dell’attività di prevenzione e controllo sul litorale viterbese da parte degli uomini della Polizia di Stato del Commissariato esteso ai diversi ambiti di interesse.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.