Maltratta e perseguita un alunno, sospesa insegnante di scuola media

0

VITERBO – La professoressa perseguita un alunno e viene sospesa dall’attività di insegnante. Nel pomeriggio di ieri, infatti, personale della Polizia di Stato della Sezione Specializzata nei Reati contro i Minori della Squadra Mobile della Questura di Viterbo ha notificato la misura cautelare interdittiva della sospensione dall’esercizio di un Pubblico Ufficio nei confronti di un’insegnante, cinquantanovenne, in servizio in una Scuola Media della Provincia, indagata per aver maltrattato un alunno della sua classe.

 

La riservata attività d’indagine, condotta dai poliziotti, è scaturita da una denuncia, presentata nei primi giorni del mese di febbraio, ove venivano segnalate condotte illecite poste in essere dalla donna nei confronti del minore.

 

Il ragazzo sarebbe stato oggetto di reiterati comportamenti violenti ed offensivi.

 

L’insegnante avrebbe maltrattato l’alunno fino ad arrivare ad offenderlo con frasi irripetibili costringendo, inoltre, anche i compagni di classe a tenere atteggiamenti vessatori nei confronti del malcapitato.

 

In un’occasione, il ragazzo sarebbe stato addirittura buttato fuori dall’aula e collocato su una sedia per essere picchiato a turno dai compagni maschi.

 

Riscontri a quanto denunciato venivano effettuati dagli uomini della Squadra Mobile anche mediante l’audizione di diverse persone informate sui fatti. Da ciò emergeva un quadro desolante e il clima di terrore che la donna aveva ingenerato nei confronti del ragazzo.

 

Tutta l’attività investigativa veniva integralmente trasfusa in una dettagliata informativa di reato indirizzata all’Autorità Giudiziaria in base alla quale la Procura della Repubblica di Viterbo richiedeva al G.I.P. l’emissione del provvedimento cautelare nei confronti della donna che veniva emanato nella mattinata di ieri.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.