Operazioni disinnesco bomba a Orte, notevole contributo da parte della Croce Rossa

0

ORTE – “La Croce Rossa Italiana, mercoledì 26 agosto , sotto il coordinamento dalla Centrale Operativa ARES 118 di Viterbo, ha partecipato all’emergenza per il disinnesco di un ordigno bellico rinvenuto nel Comune di Orte. La Sala Operativa Provinciale, attivata una volta attivata ha curato tutti i lavori preparatori, il reperimento di operatori e mezzi e gli interventi sul campo.

 

Grazie all’aiuto del Comitato Locale di Orte e dei Comitati Limitrofi, è stato possibile dispiegare circa 60 operatori, 7 ambulanze, 3 pulmini, la Sala Operativa mobile e un Posto Medico Avanzato.

 

Già dalla sera precedente il disinnesco e prima dell’evacuazione del centro abitato di Orte, il personale volontario ha provveduto al trasferimento di infermi, con problemi di deambulazione, in strutture attrezzate; altri operatori hanno invece provveduto ad assistere la popolazione raccolta nei centri di prima accoglienza, predisposti dal Comune.

 

Al termine delle operazioni di disinnesco, tutto il personale ha provveduto ad assistere la popolazione che faceva rientro nelle proprie abitazioni. Le attività svolte durante questa emergenza rispecchiano in pieno la mission della Croce Rossa, delineata dalla Strategia 2020, che tra gli Obiettivi annovera la tutela e la protezione della salute e della vita e la preparazione delle comunità ad emergenze e disastri.

 

La Presidente Provinciale CRI, Maria Teresa Gasbarri, intende esprimere il più vivo ringraziamento a tutti i volontari che, con spirito di sacrificio, efficenza e preparazione, hanno preso parte a questa attività”.

 

Il Delegato Tecnico Provinciale Cri Area VI – Sviluppo

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.