Perseguita una donna per quattro giorni, scatta la denuncia

0

VITERBO – Incontra una donna e la perseguita per ben quattro giorni, ma viene individuato e denunciato dagli uomini della Polizia di Stato della Squadra Mobile della Questura di Viterbo per atti persecutori.

 

In particolare, due settimane fa, una donna di 52 anni, abitante a Viterbo, era stata avvicinata da un cinquantenne, originario del sud Italia, che le aveva chiesto alcune informazioni circa una struttura ricettiva.

 

La stessa, dopo aver fornito le indicazioni, si era immediatamente allontanata. A distanza di qualche giorno, la malcapitata veniva nuovamente avvicinata presso la propria abitazione dall’uomo che, con una scusa, iniziava a seguirla fino all’interno di un supermercato, dove tentava in ogni modo di approcciare con la donna, dicendo che era solo e proponendole di uscire a cena.

 

Nonostante il diniego, l’uomo, dopo essersi allontanato, si faceva trovare sotto l’abitazione della donna insistendo a salire e costringendola a rifugiarsi all’interno della casa.

 

Il giorno successivo la figlia della vittima riferiva alla madre che, nel rientrare a casa, aveva notato fuori dal portone uno strano individuo, fornendole una descrizione corrispondente a quello che la importunava. Ciò si verificava anche il giorno successivo, quando la donna, rientrando a casa, notava l’uomo passeggiare nei pressi dell’ingresso dell’abitazione.

 

La vittima, quindi, segnalava gli atti persecutori alle Forze di Polizia e l’uomo, insospettitosi, faceva perdere le proprie tracce.

 

Sabato scorso la donna sporgeva un’ulteriore denuncia presso la Questura. A questo punto gli uomini della Polizia di Stato della Squadra Mobile mettevano in atto una mirata attività investigativa, concretizzatasi in appostamenti che consentivano di individuare in breve tempo il soggetto sospettato dei comportamenti vessatori nei pressi dell’abitazione della donna.

 

L’uomo, condotto in Questura, è stato riconosciuto dalla donna e, dopo i necessari riscontri investigativi effettuati anche con la visione di immagini registrare comprovanti gli atteggiamenti vessatori nei confronti della vittima, è stato denunciato per atti persecutori.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.