18 imprese turistiche della Tuscia protagoniste al Buy Lazio

0

 

VITERBO – Al via la diciannovesima edizione del Workshop Turistico Internazionale Buy Lazio, in programma fino al 18 settembre nella splendida cornice della Sala Tempio di Adriano, sede storica della Camera di Commercio di Roma, e nelle province del Lazio.

L’iniziativa è promossa e organizzata da Unioncamere Lazio e dalle singole Camere di Commercio tra cui quella di Viterbo, in collaborazione con Enit, Regione Lazio, tramite l’Agenzia del Turismo, e con il coinvolgimento delle Associazioni di categoria di settore.

Il Buy Lazio 2016 si conferma come una straordinaria opportunità, dove il sistema-Lazio potrà essere valorizzato in tutti i suoi punti di forza: dall’attrattività turistica del vasto e ricco patrimonio storico, artistico e culturale, alle risorse naturalistiche e paesaggistiche, dal mare, alla montagna alle coste, dai giardini, ai parchi naturali, alle produzioni tipiche enogastronomiche. Partecipano alla XIX edizione: 69 buyer, provenienti dai mercati esteri, e 108 seller del Lazio accreditati.

Per la provincia di Viterbo sono 18 le imprese partecipanti: Agriturismo Poggio di Montedoro (Montefiascone), Agriturismo Sensi (Tuscania), Agriturismo Borgo Podernovo (Bolsena), Agriturismo Il Torrino del Povile (Graffignano), B&B Torre di Vico (Viterbo), B&B L’Incontro (Viterbo), Castello di Proceno, Hotel Antico Borgo di Sutri, Hotel Relais Falisco (Civita Castellana), Terme Hotel Salus (Viterbo). Inoltre i tour operator: InTuscia, Promotuscia, Quarto Spazio, Stop in ITaly, Tuscia in Fabula, Tuscaland, Celsi Guest House, Cencelle in Tour.

“Il Buy Lazio – dichiara Domenico Merlani, presidente della Camera di Commercio Viterbo – è un appuntamento molto atteso dagli operatori del settore in quanto consente di promuovere e far apprezzare direttamente il nostro patrimonio ambientale, culturale ed enogastronomico. In tal senso credo che sia doveroso riconoscere l’impegno profuso da Unioncamere Lazio per aver di anno in anno elevato il livello della manifestazione. Così come sono evidenti i miglioramenti compiuti dalle nostre imprese che ora sono più pronte a cogliere queste opportunità, come dimostra la crescita costante del settore turistico nella nostra provincia. Una crescita accompagnata nel tempo dall’Ente camerale attraverso il progetto Tuscia Welcome e che, grazie alla funzione specifica del turismo assegnata dal Governo alle camere di commercio, potrà essere proseguita favorendo l’incremento turistico sul territorio”.

Gli itinerari predisposti per il Buy Lazio, oltre a offrire l’opportunità ai buyer di apprezzare le straordinarie bellezze della nostra regione, costituiscono un patrimonio strategico per promuovere e accogliere i turisti nel Lazio.

Il programma della manifestazione prevede venerdì 16 settembre giornata degli incontri BtoB tra Buyer e Seller (Domanda e Offerta) gestiti attraverso la piattaforma telematica di agenda on-line, con già 1.400 appuntamenti fissati tra buyer e seller. Al termine del workshop seguiranno due giornate sabato 17 e domenica 18, dedicate ai tour nelle province del Lazio, per far conoscere ai Buyer le numerose e variegate ricchezze del territorio. Il tour nella Tuscia proporrà due tematiche la Via Francigena e le terme: si parte da Bolsena, per poi raggiungere Montefiascone e quindi percorrendo il basolato dell’antica via Cassia, la zona termale del Bagnaccio e di Viterbo, inclusa la visita al centro storico.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.