Finanziamenti regionali alle microimprese femminili: la scadenza il prossimo 30 ottobre

0

VITERBO – Fornire finanziamenti e servizi di orientamento, tutoraggio personalizzato e assistenza specialistica a microimprese femminili da costituire o già costituite, operanti preferibilmente nei servizi di conciliazione vita lavoro.

 

Sono questi gli obiettivi del bando della Regione Lazio rivolto anche alle imprenditrici della Tuscia di oggi e di domani presentato giovedì scorso in un’affollata sala consiliare della Camera di Commercio Viterbo su iniziativa del Comitato per la promozione dell’imprenditoria femminile (CIF), alla presenza di Luigia Melaragni e Federica Ghitarrari, rispettivamente vice presidente e dirigente dell’ente camerale; Serenella Papalini, presidente del CIF; Dania Grani, responsabile Sportello Donna Forza 8 Viterbo di Bic Lazio; Sonia Perà, assessore allo Sviluppo economico e Attività produttive del Comune di Viterbo.

 

“Abbiamo seguito dall’inizio gli sviluppi di questo bando – ha detto Serenella Papalini – fino all’annuncio in anteprima, fatto in questa stessa sala dall’assessore regionale Lucia Valente durante una conferenza stampa. Il CIF e la Camera di Commercio, d’intesa con gli altri partner, faranno rete affinché vengano presentate il maggior numero di domande. In questo modo siamo convinte di dare stimoli significativi sia a chi ha già un’attività imprenditoriale e intende consolidarla e ampliarla, sia a chi ha deciso di percorre la strada dell’autoimprenditorialità. In un senso o nell’altro noi staremo al loro o fianco”.

 

“Sono molto soddisfatta – ha dichiarato Federica Ghitarrari – del servizio messo a disposizione dalla Camera di Commercio attraverso lo Sportello Nuova Impresa e Imprenditoria femminile avviato a gennaio di quest’anno. Ad oggi abbiamo registrato oltre 200 contatti. Il nostro intento è quello di sostenere la nascita di idee e progetti imprenditoriali innovativi promuovendo la valorizzazione del capitale umano femminile ed essere punto di riferimento per chi intende intraprendere un’attività imprenditoriale attraverso interventi di orientamento e di assistenza specialistica”.

 

Il bando regionale si rivolge specificatamente a micro imprese femminili, da costituire o già costituite da non più di 36 mesi alla data di pubblicazione del bando, con sede legale o almeno una sede operativa nella regione Lazio. Per favorire la partecipazione al bando sono previste due tipologie di servizio: assistenza tramite lo Sportello Imprenditoria Femminile della Camera di Commercio e gli spazi attivi di Bic Lazio; per i beneficiari ammessi a finanziamento un percorso di accompagnamento e tutoraggio teso a facilitare l’avvio di iniziative imprenditoriali a cura della Camera di Commercio in collaborazione con il CIF.

 

A ogni progetto relativo a microimprese femminili da costituire ammesso a finanziamento è riconosciuto un contributo a fondo perduto pari all’80% delle spese ammissibili, entro il limite massimo di 15mila euro, per un totale di risorse disponibili pari a 100mila euro, mentre per quelle già costituite ammesse a finanziamento è riconosciuto un contributo a fondo perduto pari al 100% delle spese ammissibili, entro il limite massimo di 5mila euro per un totale di 20mila euro di risorse disponibili.

 

Sono amesse le iniziative relative a tutti i settori, limitatamente a quanto previsto dalla normativa comunitaria vigente in tema di aiuti de minimis, ma sarà prestata particolare attenzione al settore dei servizi alla persona, alla famiglia, sostegno domestico e conciliazione vita lavoro.

 

Le domande, redatte esclusivamente secondo la modulistica allegata all’avviso regionale, dovranno essere inviate alla Direzione Regionale Lavoro, a mezzo posta raccomandata e/o consegnate a mano all’ufficio accettazione posta della Regione Lazio di Via Rosa Raimondi Garibaldi n. 7 – 00145 Roma, entro e non oltre le ore 12 del 30 ottobre 2015. Attenzione: non rileva la data di spedizione, ma il timbro rilasciato dall’ufficio accettazione posta della Regione Lazio.

 

L’avviso ed i relativi allegati sono consultabili sul sito della Camera di Commercio www.vt.camcom.it nella sezione Imprenditoria femminile o direttamente al seguente indirizzo http://www.portalavoro.regione.lazio.it/portalavoro/bandi/?id=Avviso-pubblico-Intesa-Conciliazione_325.

 

Per info: Sportello Imprenditoria femminile, tel. 0761.234427 e-mail: imprenditoria.femminile@vt.camcom.it – Bic Lazio Viterbo, tel. 06.86308840 – e-mail: d.grani@biclazio.it

 

IMGFinanziamentiRegionali1

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.