Terza “Mietitura a mano” di Coldiretti a Blera

0

BLERA – Coldiretti Viterbo comunica il successo della terza edizione della “Mietitura a mano”, una tradizione che vanta ormai decenni di storia e che è stata rievocata ieri, nella mattinata di domenica 28 giugno, a Blera, con una squadra di mietitori. L’evento ha visto la partecipazione di un folto pubblico di grandi e piccini, intenti ad osservare come avveniva la raccolta del grano quando non esistevano le mietitrebbie e si lavorava ancora con le proprie mani.

 

Per la parte gastronomica, le aziende Coldiretti della zona hanno allestito un prelibato banchetto a base di prodotti tipici locali. A seguire, è stata celebrata dal parroco di Blera, Don Santino Giulianelli, la tradizionale Messa con offertorio di prodotti della terra e simboli dell’agricoltura italiana. Il direttore di Coldiretti Viterbo Ermanno Mazzetti si è detto “pienamente soddisfatto della riuscita della manifestazione” ed ha confermato la volontà dell’associazione di preservare i territori e le tradizioni agricole della Tuscia. Anche il neo-Sindaco di Blera Elena Tolomei ed il presidente dell’Università Agraria Luca Torelli, hanno accolto con piacere e spirito di condivisione la brillante iniziativa di ieri.

 

Un contributo importante alla manifestazione è stato offerto anche dalla Pro Loco di Blera e dal Comitato di Redazione del periodico comunale “La Torretta”. “La mietitura a mano è una procedura che vanta una lunga storia e che, come tutte le tradizioni agricole vere, va preservata e onorata come è in stile Coldiretti e come testimonia l’iniziativa di ieri” ha infine concluso il Presidente di Coldiretti Viterbo Mauro Pacifici.

 

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.