Mostre, degustazioni e Palio del Carciofo a San Sebastiano in Festa

0

 

ORTE – Non più solo primavera. Dopo il successo dello scorso anno con la decima edizione di San Sebastiano in Fiore, ad Orte l’evento organizzato dalla contrada San Sebastiano in in collaborazione il Comune di Orte, l’associazione culturale VeraMente Orte, l’Ente Ottava Medievale, la Provincia di Viterbo e la Regione Lazio si rinnova e cresce nei numeri e nelle iniziative.

 

Da venerdì 20 maggio a domenica 22 il caratteristico borgo medievale sarà animato dagli appuntamenti di San Sebastiano in Festa che avrà come indiscussi protagonisti il paese e il cibo, le tradizioni, i contradaioli ed il territorio.

 

Porte aperte quindi non più solo alla primavera, ai profumi e ai colori dei fiori, ma a tutta una serie di iniziative turistiche, culturali, storiche, enogastronomiche e musicali, che offriranno ai visitatori la possibilità di conoscere, scoprire e gustare l’unicità del paese e delle sue numerose attrattive.

 

A partire dalla straordinaria possibilità di accedere, per la prima volta, ad un locale del 1700, completamente restaurato nei minimi particolari, che da iniziale rimessa e mangiatoia per animali è stato riconvertito in uno spazio polifunzionale in cui sarà allestito un aperitivo a base di prodotti tipici del territorio.

 

Dalla suggestiva piazzetta del Poggio, invece, prenderà vita un ricco mercatino di arti e mestieri, il percorso che conduce fino alla taverna della Civetta attraverserà l’Arco de’Pajacci che ospiterà, per l’occasione, una galleria d’arte con le opere dei numerosi artisti locali.

 

Nella Taverna della Civetta, dove durante tutta la durata della manifestazione si potrà mangiare riscoprendo le antiche ricette della cucina locale, sarà visitabile una mostra fotografica e di costumi medievali che farà rivivere i trent’anni di storia della taverna.

 

In programma oltre agli spettacoli degli sbandieratori e al concerto dei Soodores sabato sera, le visite guidate ad Orte Sotterranea accompagnate da speciali degustazioni.

 

Nei cunicoli etruschi che attraversano il sottosuole del paese, infatti, si potranno assaporare i deliziosi prodotti locali offerti e presentati dalle migliori aziende agricole del territorio.

 

Da segnalare, infine, nella giornata di domenica, la consueta disputa tra le migliori contradaiole che si sfideranno nella golosa competizione del Palio del carciofo ortano, un dolce molto somigliante alla più conosciuta torta di rose.

 

Alle 11,30, inizierà la sfida a colpi di leccornie che culminerà, alle 18,30, con l’assaggio di tutti i dolci partecipanti.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.