Bolsena, la minoranza interviene sulla convenzione tra Comune ed ENEL

0

BOLSENA – “La convenzione tra Comune di Bolsena ed ENEL spa stipulata dalla giunta comunale nel 1999 ha consentito di far risparmiare al Comune decine di migliaia di euro e al sindaco Paolo Equitani di utilizzarla ripetutamente in oltre quindici anni per l’illuminazione pubblica e di realizzare varie opere con un ribasso di base del 20% sui costi.

 

E’ quantomeno curioso che soltanto dopo oltre quindici anni di attività amministrativa il sig. Equitani si sia reso conto che la convenzione con l’Enel sia “un contratto capestro”: se così fosse perché in questi lunghi anni Equitani ha ripetutamente affidato alla società Enel (che oggi definisce in mondo infamante “una società di questa fatta”) svariati appalti milionari?

 

Ad esempio ha concordato con questa società già nell’ottobre 1999, cioè appena approvata la convenzione, la realizzazione di interventi sulla pubblica illuminazione per oltre 580.000.000 di lire (che furono scontati a 450.000.000), successivamente il rifacimento dell’illuminazione del viale Colenanti e del lungolago per 241.000.000, poi l’illuminazione della Rocca Monaldeschi, l’illuminazione della Rupe del Castello, e così via negli anni seguenti. Oggi, Equitani sembra venuto dalla Luna e dice di volere rescindere una convenzione “capestro” e accusa il sottoscritto di non averla neppure letta: viene soltanto da sorridere… Credo che la migliore approvazione di quella scelta sia stata data in questi anni proprio da Equitani, considerato l’uso a piene mani che ne ha fatto per le opere di cui si è detto.

 

Oggi, visto che le casse del Comune sono in grave difficoltà per la politica amministrativa sbagliata che da anni vede aumentare costi e spese e soprattutto le tasse ai cittadini, Equitani si è accorto di avere un problema… ed Enel ha scritto nei mesi scorsi richiedendo il saldo di un credito che ammonterebbe a oltre 102.000 euro.

 

Anziché ricorrere ai soliti insulti, ma sappiamo bene che la sua dialettica politica non va oltre l’insulto, verso coloro che hanno idee diverse dalla sue, il sig. Equitani farebbe meglio a onorare gli impegni”.

 

Antonio Quattranni
Capogruppo Unione di Forze in Comune per Bolsena

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.