Castanicoltura, riconosciuto il carattere di eccezionalità dell’infestazione di cinipide

0

REGIONE – “Con un decreto ministeriale pubblicato sulla Gazzetta ufficiale dello scorso 16 settembre, il ministero delle Politiche agricole ha dichiarato l’esistenza del carattere di eccezionalità dell’infestazione di alcuni organismi nocivi, tra cui il cinipide galligeno che, come noto, ha colpito molto duramente in questi anni la castanicoltura dei monti Cimini. In base alla citata norma fino al prossimo 31 ottobre le aziende agricole interessate possono presentare domanda di indennizzo per il mancato reddito agricolo. Tutte le informazioni si possono ricevere presso l’Area decentrata del settore Agricoltura, dove sono a disposizione i moduli per fare domanda (a Viterbo in via Maresciallo Romiti 80). Questi i comuni interessati nel Viterbese: Canepina, Caprarola, Carbognano, Ronciglione, Soriano nel Cimino, Vallerano, Vignanello, Viterbo.

 

Si tratta con tutta evidenza di una notizia davvero importante per il settore castanicolo, visto che l’atto riconosce per la prima volta lo stato di eccezionalità derivante dalla presenza del cinipide galligeno. Per diversi anni i Comuni avevano fatto tale richiesta, senza essere mai ascoltati. E’ da ricordare che, dopo il decreto numero 51 dello scorso 5 maggio che aveva contemplato tale possibilità, non era né semplice né scontato che si arrivasse a tale atto. Ciò è dovuto al lavoro incessante fatto di concerto con l’assessorato all’Agricoltura in tutte le sue articolazioni, a cominciare proprio dai Settori decentrati. Dopo quel decreto, infatti, c’è stato un continuo contatto tra i territori interessati e gli organismi regionali, che ho stimolato e seguito costantemente, sfociato poi in una delibera della Giunta recepita finalmente nel decreto ministeriale pubblicato lo scorso 16 settembre. Al di là degli aspetti formali, che pure sono importanti, ciò che conta è che oggi si rende giustizia ad un territorio – quello dei Cimini – che in questi anni ha perso milioni di euro di reddito, visto che il cinipide colpisce un settore fondamentale per l’economia.

 

Da parte mia, oltre alla soddisfazione per il risultato raggiunto, c’è la stessa disponibilità dimostrata finora ad ascoltare le giuste istanze del territorio. Voglio ringraziare, infine, l’assessore all’Agricoltura Sonia Ricci e tutta la struttura che, con competenza e professionalità, ha svolto un lavoro fondamentale per il raggiungimento del risultato”.

 

Enrico Panunzi
Consigliere regionale Pd e Presidente Sesta Commissione

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.