“Riflessioni e suggerimenti per il sindaco Olivieri: miglioriamo la sicurezza dei nostri figli”

1

VITORCHIANO – “Abbiamo appreso con preoccupazione la notizia della presunta intossicazione chimica di alcuni bambini della Scuola Materna di Vitorchiano, per fortuna risolta senza conseguenze, ed esprimiamo la nostra vicinanza ai loro genitori.

 

Riguardo l’accaduto abbiamo letto numerose ricostruzioni dei fatti, con tanto d’ipotesi di colpevolezza e discussioni fini a se stesse dalle quali ci teniamo a distanza convinti che sia più opportuno cercare soluzioni utili ad evitarne il ripetersi.

 

Al di là di ciò, non possiamo però fare a meno di interrogarci sulle ragioni che hanno determinato la scelta del Sindaco di distribuire l’acqua di rete pubblica al posto dell’acqua minerale. Pur condividendo il significato educativo ed ecologico di questa scelta, dobbiamo rilevare che è la meno indicata (sicura) per una comunità e, forse, anche la meno economicamente conveniente.

 

Infatti, per riciclare le bottiglie di vetro ogni giorno un operatore deve lavarle, disinfettarle, risciacquarle ed asciugarle e poi riempirle di nuovo con un procedimento che comporta costi di gestione (personale e sostanze disinfettanti, peraltro tossici per i bambini) e non esclude la possibilità di una contaminazione chimica residuale o una nuova contaminazione biologica incidentale delle stesse bottiglie.

 

Guardando poi oltre l’accaduto, dovremmo riflettere anche sulle altre criticità degli edifici scolastici e del loro funzionamento complessivo. Criticità note che espongono quotidianamente i nostri figli a rischi per la sicurezza (vedi ad esempio: le scale antincendio che terminano davanti ad un muro, in quanto non si è riusciti in 4 anni ad aprire una porta che, tra l’altro, consentirebbe l’utilizzo dell’aula di informatica; il dissesto dei piazzali o la presenza di elementi architettonici e di arredo taglienti o con spigoli vivi etc.) e a rischi per la salute (rischio da agenti infettivi in relazione al sovraffollamento cronico delle aule e dei locali comuni, alla qualità dei servizi igienici, al microclima etc.). Siamo convinti che questa particolare occasione debba farci riflettere su altri temi riguardanti il sistema scolastico Vitorchianese, tra questi le difficoltà di molti genitori i cui orari di lavoro non si conciliano con gli orari di apertura della scuola. Disagio causato dalla inspiegabile soppressione di quel caro e vecchio servizio di accoglienza dei bambini che riteniamo debba essere urgente ripristinato.

 

Tutte queste nostre riflessioni e suggerimenti le giriamo al nostro Sindaco Olivieri in qualità di Massima Autorità Sanitaria con lo spirito di collaborazione che contraddistingue l’intero gruppo di Rinnovamento di Vitorchiano”.

 

Comitato Rinnovamento di Vitorchiano

Commenta con il tuo account Facebook
Share.