“Zingaretti si loda e si sbroda, su conti sanità riferisca al Consiglio”

0

REGIONE – “Zingaretti si loda e si broda sulla sanità e non rinuncia al gusto dell’annuncio: il traguardo dell’uscita dal commissariamento sembrerebbe profilarsi all’orizzonte e già si lancia in programmi dimenticando che le politiche sanitarie non sono un suo fatto privato, così come le risorse dell’extragettito già promesse in parte a Marino per il tpl, e che il Consiglio regionale non è una dependance della Giunta regionale. Finora le innumerevoli rivoluzioni zingarettiane sono state deludenti e la sanità del Lazio è ancora un malato cronico.

 

Basta pensare alle liste d’attesa che non diminuiscono, ai pronto soccorso romani che puntualmente vanno in tilt, alle case della salute che non sono state la panacea immaginata da Zingaretti. Per non parlare del sistema delle Rsa praticamente in ginocchio e delle criticità irrisolte in tanti territori delle province. Faccia uno sforzo e metta al corrente i consiglieri regionali sui conti della sanità e su come intende procedere quando questa regione tornerà ad essere autonoma nella gestione del servizio sanitario. Il confronto si fa in aula, non nelle stanze della cabina di regia per la sanità”. E’ quanto dichiara Daniele Sabatini (foto), capogruppo Ncd della Regione Lazio.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.