“CamMiNo”, un convegno sul ruolo padre nella giurisdizione italiana mercoledì in corte appello di Roma

0

ROMA – Le relazioni familiari sono in continua evoluzione. Cosa significa oggi essere padre, madre, nonno o nonna, figlio o figlia? Come cambiano le relazioni familiari quando la famiglia si disgrega? Tutte domande che necessitano di un’approfondita quanto necessaria riflessione seguendo un approccio multidisciplinare.

 

Per questo motivo La Camera Nazionale Avvocati per la Famiglia e i Minorenni (CamMiNo) intende inaugurare mercoledi’ 9 marzo presso l’Aula Unita’ d’Italia della Corte d’Appello di Roma il nuovo ciclo di convegni intitolato “Genitori, Figli, Relazioni familiari oggi”. Il primo incontro – come riporta l’Agenzia Dire – sara’ dedicato alla figura paterna: cosa significa essere padri oggi? Quali sono i diritti ed i doveri dei padri in caso di conflitto familiare? Il convegno, che si intitola, “Parliamo di Padri: positivita’, criticita’ e nuove frontiere del diritti” analizzera’ a fondo il ruolo giuridico della figura paterna sotto ogni aspetto: sociologico, pedagogico e psicologico, in particolar modo soffermandosi sui diritti e sui doveri dei padri in caso di conflitto familiare. La sessione d’apertura del convegno, coordinata dal Segretario della Sede di Roma di CamMiNo, Avv. Aloisia Bonsignore, trattera’ del ruolo del padre all’interno della famiglia italiana oggi e vedra’ in programma gli interventi del Dott. Fabrizio Quilici, fondatore e presidente dell’Istituto di Studi sulla Paternita’, del Dott. Gianfranco De Lorenzo, segretario nazionale dell’Associazione Nazionale Pedagogisti Italiani, e della Dott.ssa Anna Mascellani, vicedirettore dell’Accademia di Psicoterapia della Famiglia. Cosi’ in un comunicato CamMiNo.

 

La prima tavola rotonda dei lavori, coordinata dal Consigliere della Corte di Cassazione, Dott. Giacinto Bisogni, dal titolo “Il padre assente (o latitante)” vertera’ sulle conseguenze derivate dall’inosservanza dei doveri giuridici da parte dei padri e sui danni psicologici e materiali che ne conseguono: il danno da mancato riconoscimento, il padre abbandonico e quello economicamente inadempiente. Interverranno la Presidente Nazionale di CamMiNo Avv. Maria Giovanna Ruo, e le Vicepresidenti Nazionali Avv.ti Antonella Florita e Carolina Valensise. La seconda tavola rotonda, coordinata dal Sostituto Procuratore Generale della Corte di Cassazione, Dott.ssa Francesca Ceroni, dal titolo “Il padre escluso, o vessato”, discutera’, invece, di quelli che sono i diritti dei padri italiani nelle situazioni di conflitto familiare: l’esclusione del padre dalla vita familiare, l’obbligo al mantenimento dei figli e del coniuge, ed il diritto alla casa. Interverranno la Presidente della sede di CamMiNo di Roma Avv. Celeste Attenni, il Segretario della Sede di CamMiNo di Roma Avv. Aloisia Bonsignore e l’Avv. Maria Elisabetta Tabossi, Tesoriere Nazionale di CamMiNo. I lavori verranno conclusi dalla Presidente dell’Associazione Avvocati Mediatori Familiari (Anamef) e socio di CamMiNo Avv. Lucilla Anastasio. Il convegno e’ a partecipazione gratuita. Per il programma dettagliato e per la modalita’ di iscrizione si prega di visitare il sito www.cammino.org, conclude CamMiNo.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.