Comitato 100% Farnesiana: cena di solidarietà per le popolazioni colpite dal terremoto

0

 

TARQUINIA – Giovedì 22 settembre 2016, alle ore 20 presso l’agriturismo Casale dell’Asco in località Farnesiana – Tarquinia, il Comitato 100% Farnesiana organizzerà una cena di solidarietà a favore delle popolazioni colpite dal recente terremoto.

La cena sarà preparata interamente con prodotti locali offerti dai produttori della zona e tutto il ricavato verrà devoluto a favore della mensa scolastica dell’Istituto Scolastico Omnicomprensivo di Amatrice. Tale scelta è stata effettuata a seguito di colloqui diretti con la neo nominata Preside dell’Istituto, Maria Rita Pitoni, Crocerossina dal 1987 con una grande esperienza all’attivo in diverse missioni in zone di guerra e colpite da calamità naturali. A lei, persona di specchiato senso etico e di grande capacità organizzative, è stato chiesto quale fosse il modo migliore per impiegare i fondi che verranno raccolti ed è stata così identificata la mensa del plesso scolastico di Amatrice come elemento di supporto alla ricostruzione della zona a significare che dalla cura e dalle attenzioni ai giovani studenti si potrà recuperare la fiducia e promuovere la rinascita del territorio.

Il menù della cena è ispirato alla tradizione locale di Tarquinia, ai prodotti di stagione, elaborati per dare una vasta scelta di sapori, i primi piatti saranno ispirati alla tradizione dell’amatriciana, sia nella versione più antica in bianco, conosciuta come “gricia” che nella versione più moderna, con il pomodoro, aggiunto dopo la scoperta dell’America.

Il secondo piatto sarà realizzato con la carne di bovini allevati al pascolo brado della Farnesiana, prodotti tipici anche per i contorni e per i dolci, immancabile l’olio, il vino e la frutta dei produttori locali. Il menù prevede piatti vegetariani da ordinare, preferibilmente, al momento della prenotazione. E’ necessaria la prenotazione ai numeri 3338059708 o 3389801847.

Il comitato 100% Farnesiana

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.