Canepina, centinaia di persone alla terza “Sagra del maccarone”

0

CANEPINA – Si è chiusa a Canepina domenica sera la tre giorni dedicata alla “Sagra del Maccarone”, che ha celebrato il fieno (in dialetto appunto “maccaroni”), il piatto principe della tradizione locale. Promossa dal Comune ed organizzata da Avis e Pro loco, ha visto la presenza di centinaia di persone provenienti anche da fuori provincia. All’inaugurazione, venerdì 19 giugno, c’era anche il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti. La scommessa, quindi, si può dire pienamente vinta anche perché era il primo anno che veniva sperimentata una formula diversa rispetto al passato: un’innovazione che sarà seguita anche il prossimo anno, al quale si sta giù pensando, visto l’entusiasmo che contagiato tutti in queste tre giornate.

 

Il fieno è un tipo di sottilissima sfoglia all’uovo, lavorata artigianalmente. Nel mangiarla, si avverte subito la piacevole sensazione dello scioglimento in bocca. I condimenti tipici per questo tipo di pasta sono un ragù leggero o con i gustosi funghi porcini del Monti Cimini. La preparazione del piatto prevede l’utilizzo di uova e farina (un uovo ogni 100 grammi di farina): si prepara una sfoglia molto sottile, che, dopo averla arrotolata su se stessa, viene tagliata molto stretta, come i capellini, e lasciata asciugare per una giornata. Il sugo utilizzato più frequentemente è quello a base di carne tritata condito con pecorino.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.