Tarquinia, 25mila presenze per la 10^ edizione del Porto Clementino Festival

0

TARQUINIA – Grande successo di pubblico alla decima edizione della manifestazione “Porto Clementino Festival”, svoltasi nell’ambito del Lazio Festival 15^ edizione, dal 1 al 16 agosto 2015,  tutte le sere presso la magnifica area sul mare della Provincia di Viterbo gestita dall’A.V.A.D. Associazione Volontaria Assistenza Disabili, con la direzione artistica di Giorgio Granito, la direzione organizzativa di Annibale Izzo e la gestione territoriale di Paolo Bellucci, presidente dell’Avad.

 

Belle e significative le parole del grande artista Maestro di ballo ed Ambasciatore per il suo paese Kleidi Kadiu che è intervenuto alla manifestazione, e dell’amministrazione comunale con la presenza dell’Assessore allo Spettacolo Sandro Celli e di tanti altri artisti che hanno sottolineato la qualità, gli scopi solidaristici e l’importanza del Porto Clementino Festival per il territorio e per tutti i cittadini accorsi numerosi durante le sere di spettacolo.

 

In particolare l’Assessore Sandro Celli ha menzionato la manifestazione per il suo significativo apporto alla vita culturale della Città e del Lido ed ha ringraziato gli operatori e il pubblico che è intervenuto numeroso a tutte le serate.

 

Venticinquemila persone hanno assistito ai molteplici spettacoli di teatro, musica, cabaret e danza che si sono alternati sul grande palco a disposizione degli artisti, per la felicità degli spettatori che hanno apprezzato sia la qualità delle rappresentazioni che la loro destinazione solidale.

 

Patrocinato dalla Regione Lazio Assessorato alla Cultura e Politiche Giovanili, dalla Provincia di Viterbo, dal Comune di Tarquinia, e aiutato da tante realtà associative e commerciali del comprensorio, tra le quali la Pro Loco, il Centro Benedetti, la Reale Mutua, la Meriplast, Consmaremma, Impianti elettrici, Elitaliana, Edilizia Conti,ed in parte anche dalla Fondazione Cariciv, il Porto Clementino Festival, giunto alla sua decima edizione, ha raggiunto un livello altissimo di gradimento del pubblico e di partecipazione di bravissimi e generosi artisti del territorio.

 

Il Direttore Artistico Giorgio Granito ed organizzativo Annibale Izzo insieme ai disabili e con i bambini del Sarawi ospitati durante l’estate per le analisi e le cure sanitarie del caso, hanno salutato e ringraziato vivamente l’affezionatissimo pubblico e gli enti patrocinanti. Nei loro saluti hanno rinnovato l’invito all’anno prossimo e sottolineato la qualità degli spettacoli, l’affetto del pubblico e l’attenzione dedicata dalla Manifestazione e dall’A.V.A.D. alla solidarietà ed alle positive azioni di integrazione e di accoglienza di cui il Centro è partecipe insieme a tutta l’organizzazione del Porto Clementino Festival.

 

Particolarmente apprezzate le scelte di questa edizione 2015 che hanno visto raddoppiare il Gran Galà della Danza con la partecipazione del M° Kleidi Kadiu e di tantissimi corpi di ballo, l’attenzione ai giovani talenti con l’intervento di ensemble di giovanissimi artisti, quali quelli dell’Orchestra “Giuseppe Verdi” di Tolfa, il grande concerto dedicato a Vasco Rossi guidato dal suo tastierista ufficiale Piero Rocchetti, l’esibizione dei comici di Zelig laboratorio Roma, il significativo spettacolo sul femminicidio tratto dal libro di Serena Dandini con la regia di Pina Luongo, le pregevoli rappresentazioni di Teatro, che, tra le altre, hanno visto ripetutamente applaudite le messe in scena originali di “Sarto per signora” di J.Feydeau, “Fools” di Neil Simon e “La fortuna non ha frontiere” di Annibale Izzo.

 

Hanno arricchito ulteriormente la manifestazione le raffinate sonorità dei concerti dedicati ai Queen e a Freddy Mercury, alla storia del Rock and Roll, alle melodie dei Modà e di Renato Zero e le significative presenze di Cabaret dal bravissimo Alberto Alivernini, ad Enzo Avitabile, ad Antonio Covatta, ad Annalisa Cordone, a Dani Bra, tutti applauditissimi per la varietà e ricchezza della comicità rappresentata.

 

Nello stesso periodo, nel Centro ove vengono realizzati gli spettacoli, l’Associazione Volontari Assistenza Disabili, oltre alla cura di tantissime persone affette dalle più varie disabilità psicomotorie, ha proseguito la sua attività internazionale di ospitalità e di accoglienza a bambini ucraini e del Sarawi con situazioni familiari difficili.

 

Quindi nello stesso luogo si è realizzato un incontro straordinario tra cittadini partecipanti agli eventi di spettacolo, bambini e disabili, intensificando il progetto, avviato da oltre dieci anni, del “Porto Clementino Festival”, per una Cultura della Solidarietà ed una pratica della partecipazione affettiva nella quotidianità della convivenza civile.

 

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.