InformaGiovani 8+: patrimonio culturale e nuove generazioni tra locale e globale

0

CAPRAROLA – Lo scorso mese di settembre è stato avviato il servizio “InformaGiovani 8+”, reso possibile grazie al finanziamento della Regione Lazio tramite il bando B06866 del 01/10/2012 (Rif.: approvazione Avviso Pubblico relativo all’Azione cod. 05 “Potenziamento e sviluppo della rete regionale Informagiovani”), del Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri e al co-finanziamento da parte delle otto amministrazioni comunali che hanno finora aderito con l’obiettivo primario di sviluppare il livello di informazione e di promuovere le attività e le politiche a favore della popolazione giovanile in ottica sinergica di cooperazione interterritoriale e transnazionale.

 

In questi mesi, oltre al potenziamento delle attività di sportello, mirate a fornire un supporto concreto e quotidiano ai giovani del territorio raccogliendo informazioni, rielaborandole e anche traducendole con il fine di poter proporre loro occasioni mirate quali offerte di lavoro e/o opportunità di formazione all’estero in maniera del tutto gratuita, insieme ai servizi di assistenza nella redazione del Curriculum vitae (anche in altre lingue oltre a quella di origine), delle lettere di presentazione per accompagnare le candidature, della documentazione necessaria per la partecipazione a concorsi pubblici e di quella richiesta per le domande di borse di studio, sono già stati organizzati numerosi eventi per la popolazione giovanile e per tutta la cittadinanza interessata ai temi più vicini alle nuove generazioni. Tra questi, l’incontro su Europa e territori “Le nuove sfide dell’integrazione europea: il caso della Catalogna” tenutosi venerdì 11 dicembre a Capranica, il primo ciclo di “Seminari gratuiti TIC: Pianificazione e organizzazione eventi grazie alle potenzialità della rete” ideato per offrire un supporto gratuito, ma al tempo stesso estremamente specialistico e mirato, sulle principali aree tematiche della Comunicazione e delle Nuove Tecnologie, declinate al tempo del web 2.0 e degli strumenti specifici correlati per poter valorizzare al meglio le proprie attività professionali così come le competenze personali, la presentazione del dell’ultimo libro di Christian Raimo, “Tranquillo prof, la richiamo io”, tenutasi a Bassano Romano lo scorso 15 dicembre 2015 e per finire dal 26/01/2016 al 30/01/2016 il “Memory tour” con l’illustratore Corrado Bianchetti (autore di “Non ti scordar di me”) nei comuni di Sutri, Ronciglione, Capranica, Caprarola, Oriolo Romano (in ordine cronologico di presentazione) e altri comuni e scuole oltre il circuito IG8 appartenenti tanto alla Provincia di Viterbo quanto alla Provincia di Roma.

 

Il prossimo 5 febbraio sarà la volta di nuovo di Caprarola dove al Palazzo della Cultura si terrà l’evento “InformaGiovani 8+: Patrimonio culturale e nuove generazioni tra locale e globale” che prevede due sessioni principali – “Politiche Giovanili in Diretta – Youth Policies on Air” e “Eccellenze e Rappresentanza – Talents & Politics” con ampio coinvolgimento di parlamentari ed europarlamentari, rappresentanti istituzionali, enti locali, scuole del territorio, insegnanti, esperti provenienti da oltre trenta organizzazioni nazionali e internazionali, artisti, musicisti, campioni distintisi per meriti sportivi, giornalisti e rappresentanti di associazioni giovanili (e non).

 

Anche questo appuntamento sarà costellato da opportunità partecipative, tra cui la sessione partecipativa mattutina condotta tramite metodologia “World Café” che rappresenta ancora una novità assoluta per il territorio di riferimento e ha già riscosso un grande successo anche in occasione della prima inaugurazione del servizio tenutasi lo scorso venerdì 27 novembre a Capranica. Sono previsti quattro tavoli tematici tra cui uno, “GLOBAL YOUTH – Youth in the World | Giovani nel Mondo”, interamente in lingua inglese per la conduzione del quale interverranno ospiti internazionali come Gianluca Solera, già coordinatore della Anna Lindh Foundation oggi Direttore del Dipartimento Italia/Europa/Mediterraneo e Cittadinanza globale dell’ONG di cooperazione internazionale COSPE (Cooperazione per lo Sviluppo dei Paesi Emergenti) e Claudia De Martino, ricercatrice in “Mediterranean Affairs”, insieme alla presenza per l’intera giornata di Eva Reina, direttrice di ERYICA (European Youth Information and Counselling Agency) ente che sovrintende su tutto il lavoro degli InformaGiovani dell’area del Consiglio d’Europa), Direttrice dell’Agenzia europea di Informazione e Consulenza per i Giovani appositamente giunta dal Lussemburgo.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.