Home care premium, l’assistenza domiciliare su misura per chi ha bisogno

0

MONTEFIASCONE – Un nuovo progetto inerente alla sfera sociale e dedicato a chi ha bisogno di cure per persone non più autosufficienti è diventato realtà: Home Care Premium. Si tratta di un progetto INPS, realizzato in collaborazione con il comune di Montefiascone, che va incontro al sempre più stringente bisogno di assistenza per persone non più autosufficienti affette da disabilità.

 

Il programma è rivolto ai dipendenti e ai pensionati pubblici, ai loro coniugi conviventi e ai loro familiari di primo grado. Si è scelto di valorizzare l’assistenza domiciliare, in quanto si ritiene che l’abitazione di una persona sia il luogo può confortevole dove possa riceve le cure di cui ha bisogno: Home Care Premium, un contributo “premio” di natura economica, pensato per tendere una mano a chi è in difficoltà nel garantire una piena e il più possibile serena assistenza ai cari che devono far fronte a disfunzioni gravi non reversibili e che hanno bisogno della presenza di un badante.

 

Il contributo economico è rivolto anche a soggetti non più autosufficienti, che vivono in strutture residenziali o per i quali sia impossibilitata l’assistenza domiciliare.

 

Home Care Premium sta valutando l’introduzione di diverse prestazioni integrative a supporto del percorso assistenziale del beneficiario, a seconda delle particolari necessità dello stesso: si può trattare sia di servizi professionali ed extra professionali, nonché di fornitura a domicilio di attrezzature specializzate.

 

I soggetti coinvolti possono contare sulla consulenza di uno sportello di informazione e supporto presso il comune di Montefiascone, previsto dal progetto e fortemente voluto dal Sindaco e dall’amministrazione comunale. Il servizio è disponibile dal lunedì al sabato e contattabile al numero 832023 e tramite email all’indirizzo homecare@comune.montefiascone.vt.it. Altro suo importante compito è anche di informare sulle iniziative a supporto della condizione di non autosufficienza relative al progetto e di raccogliere preziosissimi riscontri dati dagli utenti.

 

Nell’anno 2015 il progetto ha ricevuto un notevole apprezzamento da parte di chi ne ha usufruito: le testimonianze delle persone interpellate sono pressoché concordi nel riconoscere l’importanza di un’iniziativa di questo tipo per contribuire a risolvere situazioni difficili e migliorare qualitativamente la vita di malati e portatori di handicap, di cui troppo spesso si dimentica il sacrosanto diritto a un’esistenza comunque dignitosa, oltre che procurare di conseguenza un prezioso aiuto alle persone che stanno loro accanto, cui spetta un compito arduo e molto delicato.

 

Con la promozione di questo progetto il Sindaco e l’amministrazione del comune di Montefiascone confermano la loro attenzione verso tematiche importanti e il suo impegno per aiutare chi ha più bisogno di assistenza.

 

Ulteriori informazioni relative al servizio e le specifiche riguardo la formulazione della domanda possono essere reperite contattando l’apposito sportello informativo.

 

L’importanza del servizio è testimoniata dalla scelta dell’INPS di prolungare l’attività, in data di scadenza 30 novembre 2015, al 30 giugno 2016. Nel tempo intercorrente si procederà a un’analisi di impatto della prestazione e ridisegnazione del progetto, affinché Home Care Premium possa raggiungere il maggior numero possibile di potenziali beneficiari.

 

Oltre che per Montefiascone, ente capofila, il servizio è stato attivato anche per gli altri comuni del distretto VT/1: Acquapendente, Bagnoregio, Bolsena, Capodimonte, Castiglione in Teverina, Civiutella d’Agliano, Farnese, Gradoli, Graffignano, Grotte di Castro, Ischia di Castro, Latera, Lubriano, Marta, Onano, Proceno, San Lorenzo Nuovo, Valentano.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.