L’Eccellenza del Montefiascone in campo

0

Pietro Brigliozzi

 

 

MONTEFIASCONE – I giovani della formazione che militerà nel campionato di Eccellenza è tornata in campo fin da ieri. Doppia seduta di allenamento: una nel mattino dopo le nove, una nel pomeriggio dopo le diciassette. Mister Stefano Del Canuto, riconfermato anche per la stagione che sta per iniziare, ha messo i suoi giovani a disposizione a lavoro; un lavoro impegnativo e continuo che preclude ad una stagione di rilievo per dare ai tifosi di Montefiascone, che speriamo vengano più numerosi a sostenere i propri beniamini, grandi soddisfazioni. La rosa dei ventidue giocatori, infatti, conta circa sedici giocatori che vengono dal settore giovanile e sono tutti di Montefiascone; in questa stagione dal settore giovanile saliranno tre elementi giovani, tutti dell’ottantotto, che rafforzeranno il parco giovani. Un buon motivo perché gli amanti del calcio, nella prossima stagione, che sta per iniziare, siano sempre più numerosi sugli spalti dello stadio alle Fontanelle.
Sig. Giulio D’Alessio, siamo al via, la nuova stagione calcistica è partita: prospettive, mete, considerazioni, aspirazioni.
La prima squadra è scesa in campo già da ieri e nella prossima settimana scenderanno in campo anche tutte le altre squadre del settore giovanile. Abbiamo cercato di mettere in piedi una buona squadra valorizzando il nostri giovani provenienti dalla Iuniores che hanno fatto molto bene nella passata stagione e che dimostrano di avere doti, capacità, tanta volontà di far bene. Abbiamo l’impegno della Coppa Italia torneo nel quale cercheremo di raggiungere i posti più alti, senza rinunciare alla vittoria finale. C’è poi il campionato al quale teniamo molto e siamo determinati a fare del nostro meglio per inserirci nei primi sei posti della classifica finale, senza comunque rinunciare a qualcosa di più; questo è quanto i ragazzi hanno detto di volere e la dirigenza è certa che la squadra sarà in grado di recitare un buon ruolo nelle due competizioni.
Lei ha parlato d’inserimento di giovani ma i veterani, diciamo così chi sono?
Diciamo che i più grandi, coloro che hanno più esperienza e dovranno fare da guida e sprone ai più giovani che abbiamo inserito nella rosa sono: MarioTesta che sostituirà l’illustre indimenticabile colonna della difesa, Cesarini; questo è un valido giocatore di grande esperienza, viene dal Monterosi, ha nel suo paniere circa centonovanta presenze tra i professionisti. Abbiamo poi Andrea Costanzi, portiere di prestigio, un novantasette proveniente dalla Sorianese. Abbiamo ancora il validissimo Andrea Buratti che viene dal Teramo, un novantasette anche lui. C’è poi Matteo D’Alessio, novantasette anche lui, proveniente dalla Sorianese, bravo calciatore anche lui. Da non dimenticare Simone Venanzi, un novantasei, proveniente dalla Viterbese, un calciatore con tanta esperienza. Infine abbiamo uno straniero, il Belga Gionatan Bruno un novantacinque che ha fatto molto bene in Belgio e sicuramente darà una grande spinta alla squadra.
Le amichevoli di preparazione. Può dirci qualcosa?
Ci siamo già organizzati. Le amichevoli sono importanti, specialmente per gruppi giovani come il nostro; ne abbiamo programmate ben cinque, quattro in casa ed una, l’ultima, esterna, l’orario è sempre alle diciotto. Giocheremo il giorno dodici agosto, con il Corneto Tarquinia che milita in promozione, poi il diciannove con il Ronciglione, poi il ventidue con il Pitigliano, ed il ventisei con il Pianoscarano. L’ultima gara la giocheremo con il Viva in casa loro.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.