Montefiascone, in campo anche il settore giovanile

0

Pietro Brigliozzi

 

MONTEFIASCONE – Il mese di agosto è ormai tempo passato, così anche le quattro formazioni del settore giovanile della società calcistica A.S.D. Montefiascone, del presidente L. Minciotti, sono scese in campo dopo la prima squadra di mister S. Del Canuto e la Iuniores del duo Santucci-Pernazza che già dalla metà di agosto l’una e la fine di agosto l’altra sono a buon punto della loro preparazione.

 

Le formazioni del settore giovanili sono: gli Allievi Regionali Eccellenza composta da Benella, Brachino, Chiarolanza, Chiatti, Curra, D’Alessio, De Falco, Doganieri, Ercolani, Guidozzi, Santini, Selvi, Silvestri, Todisco, Vitali, Zappitelli, Zollo sotto la guida di mister Solia Moreno; gli Allievi Regionali B composta da Anselmi, Battisti, Buratti, Carosi, Chiavarino, Cimichella, De Angelis, Fratini, Gaitanaru, Gasparri, Manichelli, Morlupi, Moscetti, Mugnaini, Palazzi, Santos, Viglianisi, Vittori agli orini di mister L. Braccini; i Giovanissimi Regionali Eccellenza composta da Bonifazi, Calevi, Carletti, Catalani, Centoscudi, Cevolo, Cuneo, De Angelis, Finocchi, Iannitti, Lupi, Marcomeni, Medori, Pagliaccia, Pompili, Segatori allenati da mister M. Viviani; i Giovanissimi Regionali B composta da Aniceti, Battaglini, Bernardini, Carelli, Celestini, Ciampicotto, Conti, De Rosa, De Santis, Fabrizi, Filiè, Gasparri, Macchioni, Marianello, Martinelli, Maurelli, Paoletti, Parisi, Rosetto, Tegazi, Vallone di mister L. Siddi.

 

La preparazione di queste formazioni consta di due sedute giornaliere; un al mattino ed una nel pomeriggio. I ragazzi, comunque, passano l’intera giornata al campo, dal mattino alle nove fino alle diciannove del pomeriggi; anche il pranzo viene consumato presso lo stand, appositamente preparato all’aperto, presso le strutture prossime al campo.

 

Una preparazione seria e continua sia sotto il profilo ginnico atletico, sia sotto il profilo tecnico-logistico calcistico. Una preparazione che dovrà servire, come ha commentato la stesso direttore generale G. D’Alessio, a svolgere campionati tranquilli con il fine di raggiungere buoni piazzamenti nelle classifiche finali senza però disdegnare anche qualcosa in più. Una preparazione che mira all’educazione dei ragazzi sia sotto il profilo umano che sociale e ad impartire loro i buoni e sani principi della disciplina calcistica.

 

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.