Stella Azzurra, trasferta proibitiva sul parquet di Palestrina

0

 

VITERBO – Prima gara in trasferta quella che domenica sera la Stella Azzurra Balletti Park Hotel disputerà in questa stagione.

I ragazzi di Fanciullo sono attesi da un impegno sulla carta proibitivo contro Palestrina, compagine che quest’anno punta decisamente e con oggettivi mezzi per raggiungerla, alla promozione in A2.

I viterbesi sono reduci da un esordio in campionato non positivo per la sconfitta subìta contro una comunque buonissima Scauri, ma soprattutto per il modo con cui la stessa è arrivata. Pochi i punti a referto per i biancoblu, difficoltà a trovare fluidita di gioco e quasi mai in campo quell’aggressività che lo scorso anno ha messo in difficoltà tante squadre, anche più forti e blasonate della Stella.

Certamente le motivazioni di un inizio così poco convincente sono da individuarsi nella costruzione di un team molto rinnovato rispetto alla passata stagione, nella diversità di impatto che alcuni giocatori hanno trovato in questa serie, nonchè nella comprensibile emozione di giocare una prima gara certo difficile contro un avversario esperto e di qualità.

Questa è una squadra che avrà certamente bisogno di un po’ di tempo per conoscersi, capirsi e rendere al meglio e di questo società, staff e giocatori sono consapevoli.

Il calendario iniziale purtroppo non aiuta, perchè a differenza dello scorso anno, la squadra viterbese è attesa da un trittico estremamemte difficile ed impegnativo: esordio con Scauri, prima trasferta a Palestrina contro una delle top del girone e terza in casa contro Napoli, che dopo essere stata lo scorso anno retrocessa per problemi societari, ha acquisito il titolo di Agropoli ed ha costruito un gruppo solidissimo e molto forte, destinato a fare un’ottima strada nel torneo.

La Stella non ha nulla da perdere in queste gare contro avversarie oggettivamente molto superiori.

Deve giocare al massimo, trovare automatismi e schemi, provare soluzioni adatte alle caratteristiche dei propri giocatori. Questo è quello che in questa fase di torneo si chiede ai ragazzi che intendono comunque dare il massimo fin da domenica e riscattare la opaca prestazione contro Scauri per cominciare a crescere in gioco, ritmo e coesione, migliorarando di settimana in settimana per poter in breve tempo cogliere gli obiettivi previsti.

I padroni di casa hanno quest’anno una squadra veramente di grande livello, con giocatori del calibro di Drigo, Rischia, Serino, Gagliardo e Pederzini che le assicurano classe, esperienza, centimetri ed un assetto con il quale si propongono come una delle possibili candidate al salto di categoria.

Per la Stella Azzurra a Palestrina dovrebbero essere in campo tutti gli effettivi, compreso Cianci che nella prima di campionato non ha potuto scendere sul parquet per problemi collegati al tesseramento.

Si giocherà alle ore 18 sotto la direzione di Antonio Massafra di Firenze ed Alberto Giansante di Siena.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.