Tuscania – Club Italia, l’analisi post gara

0

 

TUSCANIA – Nonostante l’ennesimo primo set letteralmente regalato all’avversario Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania si aggiudica la gara di domenica con Club Italia e con 5 punti si assesta al secondo posto del girone a una sola distanza da Emma Villas Siena, BCC Castellana Grotte e Kemas Lamipel Santa Croce rispettivamente corsare a Basi Grafiche Geosat Lagonegro (0/3), Sigma Aversa (1/3), e Sieco Service Ortona (1/3).

Un bruttissimo inizio di gara quello giocato a Montefiascone dai ragazzi di Montagnani, caratterizzato da errori al servizio e di misura coi giovani talenti di Club Italia che ne approfittano per conquistare il loro primo set del campionato (31/33).

E’ decisamente un altro Tuscania quello che si presenta al cambio di campo: Shavrak e De Souza (19 punti), Ottaviani (18), Calonico (8), Sesto (8), Pinelli (1), Marchisio, Mazzon, Bondini e Buzzelli riprendono a giocare come sanno e si aggiudicano abbastanza agevolmente i successivi tre set (14-25, 14-25, 17-25).

Ancora un primo set “regalato” all’avversario, problemi di concentrazione? “Siamo tutti ragazzi che abbiamo già giocato in serie A e più che una questione psicologica direi che si è trattato di una questione tecnica -afferma Riccardo Pinelli, palleggiatore della Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania nel dopo partita. Abbiamo commesso molti errori a partire dal servizio, molte imprecisioni, situazioni che si risolvono con un gesto tecnico, con una battuta, un buon lancio e col mettere la palla in campo non regalata ma almeno con una discreta qualità. In questo non siamo riusciti anche la scorsa partita e il primo set di questa, poi negli gli altri set abbiamo fatto un attimo mente locale, abbiamo reinserito la tecnica che abbiamo in tutti i fondamentali a partire dal servizio e siamo riusciti a tenerli sotto pressione sul loro cambio palla”.

“Siamo stati bravi ad uscirne con la tecnica -conclude – a non lasciargli troppo spazio, con la loro ricezione più staccata da rete abbiamo potuto far meglio muro e difesa ed essere più ordinati in modo da creare più palloni da contrattaccare”.

Prossimo incontro in campo domenica 23 ottobre al PalaMalè di Viterbo quando, alle ore 12, tra le mura amiche sarà di scena il fanalino di coda Basi Grafiche Geosat Lagonegro.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.