Viterbese, contro l’Ancona una sconfitta a testa alta (foto)

0

Massimiliano Chindemi

 

VITERBO – Una Viterbese ancora indietro con la preparazione saluta la Tim Cup a testa alta. Gli uomini di Sanderra sono stati infatti in grado di tenere testa a un avversario di categoria superiore come l’Ancona, uscendo sconfitti per 0-2 dallo stadio Rocchi a seguito di una prestazione tutto sommato buona.

 

Mister Sanderra schiera i gialloblù secondo un versatile 3-5-2; tra gli undici titolari non figura però Nohman, lasciato a sorpresa in panchina in favore del tandem d’attacco composto da Roversi e Boccardi.

 

I tifosi della nord

I tifosi della nord

 

Sotto gli occhi attenti di Christian Panucci, allenatore del Livorno (prossimo avversario dell’Ancona), la prima occasione da gol è in favore dell’Ancona, che al 12′ sfiora la rete con Cognigni, in ritardo di un soffio su un ottimo assist servitogli nel cuore dell’area. La Viterbese risponde tre minuti più tardi con Addessi, il cui sinistro a giro dal limite dell’area sfiora il palo per poi spegnersi sul fondo.

 

Panucci spettatore allo stadio Rocchi

Panucci spettatore allo stadio Rocchi

 

Il resto della prima frazione di gara, condizionato dal gran caldo e da una condizione atletica non ottimale da parte dei 22 in campo, prosegue su ritmi soporiferi fino alla 38′, allorché una punizione di Morbidelli impegna severamente il portiere gialloblù Pini, autore di un volo spettacolare con cui lo stesso va a togliere il pallone dall’incrocio dei pali.

 

Al primo tempo, conclusosi sullo 0-0, segue una ripresa in cui il copione rimane pressoché immutato.

 

E però la Viterbese a rendersi pericolosa al 7′, sfiorando il vantaggio con Fè il quale, servito solo davanti alla porta da Perocchi, spara incredibilmente fuori divorandosi una ghiotta opportunità.

 

La legge del calcio non ammette eccezioni e, puntualmente, a un gol mancato segue inesorabile un gol subito: un minuto più tardi, infatti, Bussi trova l’incornata vincente in area, non lasciando scampo all’incolpevole Pini.

 

Ancona in festa dopo il primo gol

Ancona in festa dopo il primo gol

 

Subito lo svantaggio mister Sanderra decide di dare un’impronta più offensiva alla squadra, inserendo Nohman al posto di Fè.

 

I gialloblù, schierati ora con un 4-3-3, si fanno subito più incisivi e, al 17′, vanno vicini al pareggio con Roversi; l’attaccante però, dall’altezza del dischetto, cicca clamorosamente il pallone al momento della conclusione.

 

Piero Camilli segue la gara con grande attenzione

Piero Camilli segue la gara con grande attenzione

 

L’Ancona è però tutt’altro che soddisfatto e, al 29′, si rende temibile con Mallus, il cui destro a giro viene però respinto in allungo dall’ottimo Pini.

 

Nel finale di gara l’Ancona risulta decisamente più brillante e, al 39′ chiude definitivamente i giochi con Bussi il quale, dopo essere partito in posizione dubbia, supera agevolmente Pini per il definitivo 0-2.

 

L'esultanza dopo il gol dello 0-2

L’esultanza dopo il gol dello 0-2

 

Il tecnico gialloblù Sanderra non ci sta e, a seguito di rimostranze ritenute eccessive dal direttore di gara, viene allontanato dal campo tra la contestazione generale.

 

I minuti di recupero concessi non sono utili a modificare il risultato finale; la Viterbese esce così dalla Tim Cup, mostrando comunque segnali incoraggianti per il futuro prossimo.

Soddisfatto il tecnico della Viterbese Stefano Sanderra: “Abbiamo fatto più che bene, dimostrando di saper tenere bene il campo contro un avversario di categoria superiore. Da lunedì, ad ogni modo, inizierà la fase vera della preparazione. Il mercato? Abbiamo le idee chiare e in settimana ci attiveremo per concretizzare le prime trattative. Certo è che punteremo la nostra attenzione su dei nomi che possano garantirci la costituzione di una squadra che possa competere sia in Serie D sia in Lega Pro”.

 

IMG_0048

 

0 Viterbese Castrense (3-5-2): Pini; Perocchi, Dalmazzi, Scardala, Pacciardi; Fè (16′ st Nohman), Pace, Addessi, D’Alessio (18′ st Ansini); Roversi (39′ st Faenzi), Boccardi. A disposizione: Equitani, Ghezzi, Cuccia, Condemi, Fioretti, Martinelli. Allenatore: Sanderra

 

2 Ancona (4-3-3): Lori; Pandolfi, Konatè, Mallus, Cazzola; Casiraghi, Hamlili, Adamo (14′ st Bambozzi); Bussi, Cognigni, Morbidelli (20′ st Paoli (27′ st Genovese)). A disposizione: Polizzi, Baricaro, Speranza, Salciccia, Maiorano, Montagnoli, Fabrizi. Allenatore: Cornacchini.

 

Arbitro: Ranaldi di Tivoli (Fabbro – Santoro) – 4° uomo: Marchetti

 

Reti: 8′ e 39′ st Bussi

 

Note: al 40′ st allontanato il tecnico della Viterbese Sanderra per proteste. Ammoniti: Dalmazzi, Nohman, Genovese. Angoli: 6 a 3 per l’Ancona. Spettatori 1000 circa, di cui una cinquantina gli ospiti. Giornata calda e soleggiata. Terreno in buone condizioni. Recupero: 0′ pt – 4′ st.

 

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.