Centro Provinciale per l’Istruzione degli Adulti del Lazio: prosegue l’organizzazione del progetto europeo Life, All-In

0

VITERBO – Il 6° Centro Provinciale per l’Istruzione degli Adulti del Lazio – C.P.I.A. 6 del Lazio – con sede amministrativa su Viterbo presso i locali dell’Ufficio Scolastico Provinciale, ex Provveditorato agli studi, prosegue nell’organizzazione del progetto europeo Life, All-In, co-finanziato dal programma Erasmus + dell’Unione Europea.

 

Il progetto transnazionale di cui l’Italia è uno dei partner, insieme a Belgio, Finlandia, Macedonia e Norvegia, ha la finalità di connettere l’insegnamento formale e non-formale nell’apprendimento della lingua L2 per adulti stranieri, valorizzando le attività non-formali come mezzo di inclusione sociale.

 

Nei prossimi 13/14/15 aprile il C.P.I.A. ha organizzato il meeting di progetto a Viterbo, presso i locali della Biblioteca Consorziale, in accordo con il commissario straordinario Paolo Pelliccia.

 

Alle attività, che hanno lo scopo di coordinare le migliori pratiche in atto in Europa per la valorizzazione delle competenze informali e non formali dei cittadini di paesi terzi, parteciperanno circa 40 tra docenti e esperti esterni provenienti dai paesi partner di progetto.

 

Di particolare importanza sarà il workshop del 14 aprile, con la partecipazione degli stakeholders territoriali designati dall’istituzione scolastica come ospiti, tra i quali il Vicesindaco Luisa Ciambella, il vice Prefetto Aggiunto Roberta Monni, il dirigente del settore Pubblica Istruzione del Comune Luigi Celestini, la dirigente del settore Pubblica Istruzione della Provincia Giuliana Aquilani, il dirigente dell’ Ufficio Scolastico provinciale Daniele Peroni, la dirigente Scolastica Rejana Martelli dell’ I.C. “Parini” – Ostia, la Coordinatrice Retescuolemigranti Fiorella Farinelli, Componente dell’osservatorio Nazionale Miur sull’integrazione degli Studenti Stranieri e l’Educazione Interculturale, la Prof.Ssa Cristina Muru dell’Università Della Tuscia, il Segretario Generale della Camera di Commercio Francesco Monzillo.

 

Il C.P.I.A. 6° del Lazio è uno dei 12 C.P.I.A. istituiti recentemente nel Lazio e uno degli 11 interprovinciali esistenti sul territorio nazionale ed è articolato in una sede amministrativa su Viterbo e 5 sedi associate su scuole di Viterbo, Civitavecchia, Ladispoli, Fiumicino e Ostia, con annesse scuole nelle sedi carcerarie di Viterbo e Civitavecchia.

 

Il dirigente scolastico del CPIA di Viterbo è la prof.ssa Francesca Sciamanna, coadiuvata dal DSGA Ada Bellettini e da tutto il personale docente e amministrativo in organico in questa scuola.
Il CPIA si occupa di educazione permanente, curando in modo specifico il rientro nei percorsi di istruzione del I ciclo (ex licenza scuola media) dei minori che abbiano compiuto i 16 anni e della popolazione adulta sprovvista di relativo titolo di studio; inoltre organizza percorsi per la certificazione delle competenze relative agli insegnamenti generali del primo biennio degli istituti tecnici, professionali e licei artistici.
In accordo di rete con le scuole del II grado ad indirizzo tecnico, professionale e artistico di competenza territoriale – ISIS “Savi” e ITIS “L. da Vinci” di Viterbo, ISIS “Cardarelli” di Tarquinia, ISIS “Calamatta” di Civitavecchia, ISIS “Baffi” di Fiumicino, il CPIA collabora all’obiettivo di abbassare l’elevato grado di dispersione scolastica esistente nel nostro paese.

 

Altro compito specifico del CPIA è quello di offrire la formazione linguistica sulla conoscenza della lingua e cultura italiana ai cittadini stranieri a livello almeno A2 del quadro europeo delle lingue (QCER), ai fini dell’Accordo per l’integrazione dello Straniero, che prevede una serie di azioni interistituzionali concordate tra Ministero dell’Istruzione e Ministero dell’Interno, attraverso le sinergie operative con le Questure e le Prefetture.

 

Il C.P.I.A è pertanto l’unica sede istituzionale di erogazione di corsi gratuiti di Italiano L2 per stranieri che abbiano necessità dell’attestazione della conoscenza della lingua italiana a livello A2; questi corsi vengono organizzati in orari sia antimeridiani che pomeridiani e serali e vengono il più possibile flessi secondo le esigenze dell’utenza.

 

Il C.P.I.A., in sinergia con le Prefetture, è anche la sede di organizzazione dei test di Italiano L2 e delle sessioni di Conoscenza della cultura civica in Italia, previste dalla normativa vigente per i cittadini stranieri .

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.