“Centro storico, linee guida per la valorizzazione saranno ispirate dal masterplan”

0

 

Massimiliano Chindemi

 

VITERBO – In una mattinata in cui la politica viene scossa dalla scomparsa di Gianroberto Casaleggio, la seduta del Consiglio comunale di Viterbo si apre con protagonista proprio il Movimento 5 Stelle.

 

A seguito del buon esito del secondo appello e del conseguente avvio della seduta, il consigliere pentastellato Gianluca De Dominicis esprime infatti il proprio dissenso nei riguardi dell’ordine dei lavori sancito dalla riunione dei capigruppo, ovvero, iniziare i lavori con le interrogazioni.

 

“Ci sono punti all’ordine del giorno che attendono di essere discussi da anni. In più, a breve, saremo chiamati a discutere del bilancio. Sarebbe il caso di non indugiare oltre e di dare la priorità ad argomentazioni decisamente più urgenti rispetto a delle interrogazioni che spesso si concludono con una risposta scritta”.

 

A replicare a De Dominicis è il consigliere di Fondazione, Gianmaria Santucci, che non esita ad esprimere tutto il proprio dissenso nei riguardi della proposta del portavoce dei cinquestelle. “Avere l’ardire di venire in aula e di chiedere di sovvertire la scelta della capigruppo è un qualcosa che non concepisco e che mi trova in totale disaccordo. Non si può venire ogni volta in aula e chiedere di apportare dei cambiamenti all’ordine dei lavori, sia che a richiederli sia il Pd sia che a richiederli sia il M5S”.

 

La richiesta di De Dominicis ha tuttavia l’effetto di bloccare la seduta in corsa; a fronte dell’imminente votazione su tale proposta viene infatti chiesta una sospensione per consentire ai vari gruppi di decidere sul da farsi.

 

Dopo un quarto d’ora di stop, si torna in aula con De Dominicis che torna sui suoi passi, ritirando la suddetta richiesta al fine di non ostacolare i lavori.

 

Si parte così con le interrogazioni, aperte dall’intervento della consigliera di Forza Italia, Antonella Sberna, che pone l’accento sul tema dell’ornato e delle facciate del centro storico. “Oltre ai rifiuti, l’incuria delle facciate è all’ordine del giorno. Non sarebbe forse il caso di fare un giro tra le vie del centro e trovare una linea di intervento di comune accordo con i proprietari degli immobili, mettendo in condizione i privati di porre in essere degli interventi?”

 

“Il Comune aveva messo in campo dei contributi, ma i privati ne hanno usufruito in maniera molto limitata. Si potrebbe a questo punto provare a fare un’ulteriore riunione con i cittadini. Nel frattempo andiamo avanti con il Masterplan: il 22 aprile ci sarà lo step conclusivo dell’indagine, mentre il 4 maggio ci sarà un tavolo operativo aperto in cui poter presentare delle proposte”.

 

Il seguito della seduta vede la consigliera De Alexandris chiedere maggiore attenzione alla fontana di Pio II Piccolomini nei pressi di Porta San Pietro, mentre il Elpidio Micci, consigliere del gruppo misto, porta all’attenzione dell’assessore Saraconi il problema dell’erba alta presso la scuola elemantare “Salvo D’Acquisto” di Grotte S. Stafano. “I cantonieri stanno intervenendo nelle varie scuole del capoluogo – afferma l’assessore -. A breve interverranno anche a Grotte”.

 

Il consigliere del Gal Sergio Insogna sposta invece l’attenzione sulla necessità di individuare una zona da allestire ad area camper attrezzata, in modo da evitare problematiche relative a disservizi e a rifiuti abbandonati in maniera inappropriata. Oltre a ciò, Insogna chiede maggiore attenzione per la manutenzione e la salvaguardia di Prato Giardino.

 

“Nella lottizzazione San Lazzaro ci sarebbe un’area, in prossimità del cimitero. Sull’opportunità di allestire il tutto in quel luogo avremo modo di riflettere a breve. Sulla riqualificazione di Prato Giardino mi auguro che si possa attingere a dei finanziamenti derivanti da una legge al vaglio a livello nazionale”.

 

Sull’area camper interviene anche l’assessore Ciambella: “Il parcheggio di viale Bruno Buozzi potrebbe essere utilizzato come soluzione tampone. Al momento stiamo valutando la valenza di tale proposta”.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.