I Marescialli dell’Aeronautica Militare del Thunor sono diventati Dottori

0

 

VITERBO – Mercoledì 13 luglio, presso la Scuola Marescialli dell’Aeronautica Militare / Comando Aeroporto di Viterbo, si è tenuta la cerimonia di proclamazione di Dottore in Scienze Politiche delle Relazioni Internazionali degli 81 Marescialli di 3^ classe del 16° corso “Thunor”, frequentatori del Corso di Laurea presso l’Università degli Studi della Tuscia di Viterbo.

La cerimonia, presieduta dal Comandante della Scuola Marescialli dell’Aeronautica Militare e dell’Aeroporto di Viterbo, Col. Paolo Briancesco, anche in rappresentanza del Comandante delle Scuole/3^ Regione Aerea di Bari, Generale di Squadra Aerea Franco Girardi, si è svolta alla presenza del Magnifico Rettore dell’Università della Tuscia, Prof. Alessandro Ruggeri, di alcuni Professori, tra cui i relatori delle tesi, delle Autorità civili e militari della città di Viterbo e dei familiari dei laureandi.

Nel suo discorso d’apertura il Colonnello Briancesco ha ricordato lo scopo istituzionale della Scuola “qualcosa che riteniamo molto importante. Formiamo militari. E’ qualcosa che travalica la conoscenza tecnica, la capacità pratica o l’esperienza professionale. Formare non è insegnare. Formare significa plasmare, dare forma appunto. Ma cosa significa dare forma ad una persona? Significa comunicarle i valori che si pongono alla base della propria professionalità. E significa verificare che quei valori siano stati acquisiti, metabolizzati ed interiorizzati. Sono spesso parole semplici (dovere, disciplina, onore, lealtà, coraggio, tolleranza, trasparenza.) Parole semplici che celano però concetti profondi, scelte di campo, scelte di vita. E questi valori sono tramandati dalla Costituzione Italiana e dalle tradizioni militari. Valori che sono in parte a fattor comune per tutte le Forze Armate, in parte peculiari dell’Aeronautica Militare ed in parte legati allo specifico ambiente operativo.”

Il Magnifico Rettore nel congratularsi con i laureandi e con le loro famiglie per il prestigioso risultato ottenuto ha evidenziato l’importanza del rapporto esistente tra Università e Forze Armate, rapporto caratterizzato da una forte collaborazione tra le due realtà che ha sempre permesso di superare facilmente ogni problema riuscendo sempre a trovare una soluzione valida per adattare i corsi di studio alle esigenze della Forza Armata, ma anche viceversa. Per il Magnifico Rettore questo rapporto rappresenta uno dei fattori fondamentali in virtù dei quali, con il passare degli anni, la città di Viterbo ha subito un profondo cambiamento passando da “città dei militari”, come era unanimemente considerata venti anni fa, alla considerazione odierna di “città universitaria”. Tra gli obiettivi futuri che riguarderanno i corsi Universitari dedicati agli studenti con le stellette, ha concluso il Rettore, c’è l’intenzione da parte dell’Ateneo di reclutare insegnanti da dedicare esclusivamente a tali corsi oltre ad avviare un processo di digitalizzazione delle metodologie didattiche da affiancare a quelle tradizionali.

Durante la cerimonia sono stati assegnati anche alcuni importanti riconoscimenti ai frequentatori più meritevoli:

– la tradizionale “Targa di merito” assegnata dal Reparto al primo classificato nella “Graduatoria di fine ciclo formativo” anno 2016, Maresciallo 3^ classe Francesco Simone;
– i premi in regime di reciprocità tra Nazioni; nello specifico quello argentino, consegnato dal Col. Diego Cristobal, Addetto per la Difesa per l’Ambasciata Argentina in Italia, al primo classificato alla fine corso biennale, Maresciallo 3^ classe Francesco Mele; quello brasiliano consegnato dall’Addetto per la Difesa e Aeronautico del Brasile in Italia e Slovenia, Colonnello Pilota Max Luiz da Silva Barreto, al primo classificato nella graduatoria didattica (area universitaria e tecnico professionale al termine del ciclo formativo del corso di laurea in Infermieristica), Maresciallo 3^ classe Ciro Staiano, quello peruviano consegnato direttamente dal Col. Briancesco al primo classificato alla fine del ciclo formativo riferito al corso di laurea in Scienze Organizzative e Gestionali con termine nell’Anno Accademico 2015 Maresciallo 3^ classe Alberto Abis;
– la borsa di studio offerta dalla Fondazione Carivit, consegnata dal suo Presidente, Dottor Mario Brutti, al Maresciallo allievo con la media più elevata nel triennio negli studi esclusivamente universitari, per la prima volta a due allievi a pari merito, i M.lli allievi Valentina Di Fusco e Sabino Fallacara.

Per i Marescialli dell’Aeronautica Militare del 16° corso si tratta dell’ultimo importante obiettivo formativo raggiunto prima di essere trasferiti, tra qualche settimana, ai Reparti d’impiego.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.