ACQUAPENDENTE – Sull’onda della più genuina e schietta goliardia, la classe aquesiana 1966 ha festeggiato Sabato 27 Novembre i propri personali cinquanta anni.

Appuntamento serio e religioso quelle delle ore 18.30 presso la Chiesa di Sant’Agostino dove nel celebrare la Santa Messa organizzata per l’occasione dalla stessa Classe il viceparroco Don Cirillo ha invitato tutti “a proseguire sempre il loro cammino di Vita a fianco di Nostro Signore Gesù”. Dopo la foto di rito all’interno della chiesa scattata per l’occasione dal responsabile dello studio fotografico locale Fotofit, trasferimento presso l’Agruturismo “Il Tesoro” di Rita Favero che ha presentato con la consueta maestria un menù in grado di abbinare nuove idee-piatto e primi tradizionali del territorio aquesiano. Uniti stupendamente da un gusto-sapore delicato. Numerose le iniziative a corollario curate dal Disk Jockey Italo “Riccio” Del Segato che ha trovato simpatico aiuto-intrattenimento in Marco Ceccolungo. Dopo l’aperitivo di benvenuto è spettato ad Antonella Fastelli declamare una poesia in rima preparata per l’occasione e presentare il carinissimo bicchiere-gudget regalato per l’occasione.

Dopo la prima portata standing ovation per Remo Bisti che proprio Sabato ha compiuto gli anni. Per lui uno splendido regalo da parte dei partecipanti. Al termine della seconda portata sono stati eletti Miss e Mister della serata. Dopo una breve consultazione i maschi hanno individuato le tre finaliste in Gabriella Brenci, Lorena Fastelli e Ginetta Buzzico, icone per l’occasione di bellezza ed eleganza. La fascia di Miss è andata a Gabriella Brenci. Con lo stesso metodo è spettato alle donne individuare i tre finalist maschi. La scelta è caduta su Massimo Ronca, Aldo Bataloni e Andrea Occhione. Fascia di Mister a Massimo Ronca che ha deliziato i festeggiati con uno stupendo ballo con la Miss. Dopo il dolce premiati i cinquantenni che possono già godere la felicità di essere nonni: Mirco Ferretti, Daniela Ronca, Claudia Paggetti. Fino a tardi le danze con un clichet prescelto da un Disk Jockey che ha ulteriormente dimostrato la capacità di saper spaziare lungo un vasto repertorio. Sabato 3 Dicembre “il testimone” passerà alla classe 1956 che festeggerà per l’occasione i sessanta anni.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email