ACQUAPENDENTE – Nella mattinata preferragostana, il Comune di Acquapendente ha presentato ufficialmente una prima tranche di eventi che caratterizzeranno l’Edizione 2018 della Festa della Civiltà Contadina ed Artigiana in programma da Giovedì 23 a Domenica 26 Agosto.

“Seppur ancora una sorta di working in progress”, si sottolinea da Piazza Girolamo Fabrizio, “ci soni già ancora punti fissi ed importanti. Partendo dal logo per arrivare alla preziosa partnership messa in moto per la realizzazione: contributo Regione Lazio, patrrocinio Cittàslow International e Cna Associazione di Viterbo e Civitavecchia, collaborazione Pro Loco Acquapendente, Riserva Naturale Monte Rufeno, Umbria Folk Festival, Comunità Montana Alta Tuscia Laziale”.

Alla voce mostre ed esposizioni proporremo presso la Biblioteca Comunale di Acquapendente fino a Venerdì 31 “La cinta muraria di Acquapendente”, presso il chiostro di San Francesco “Ennio De Santis pittore poeta e scultore”, presso la galleria Falzacappa Benci mostra di pittura di Concetta Cappelletti, Rosanna Chiani, Cristina Rocca e Paolo Sanna e presso il Teatro Boni “La campagna del Piedino” a cura del fotografo Roberto Antonini. Gli spettacoli musicali saranno Giovedì 23 alle ore 22 “Acquaragia Drom musica delle provincie zingare d’Italia” in Piazza Girolamo Fabrizio, Venerdì 24 Motofolk per le vie cittadine a partire dalle ore 19, Compagnia della Panatella in Piazza Girolamo Fabrizio a partire dalle ore 22.00 e coro Vox Antiqua presso il Teatro Boni. Sabato 25 Stefano Saletti e banda Ikona in Piazza Girolamo Fabrizio alle ore 22.00 e tombola a favore Avis-Aido di € 3.000 a seguire.

Domenica 26, infine, alle ore 22.00 in Piazza Girolamo Fabrizio Raffaello Simeoni e la grande voce della Mater Sabina in Piazza Girolamo Fabrizio. Il centro storico, infine, pullulerà di stand: dolci, cornetti e note in allegria, il covaccio, il cantuccio de piazza, il “Borgo” sotto le logge, Piazza n’piazza, l’angolo del buongustaio, buon pane e buon vino, i profumi dell’aia, mostre, video, concerti e scene di vita contadina presso il Teatro Boni, laboratori e attività per le famigilie presso il Museo della Città, Officine Kairos mostre, musica della tradizione, balli popolari, antichi mestieri, Ale & Cla “pane, olio e vino” con racconto e degustazioni guidate sull’olio, i dolci della Costa, giochi e balli in compagnia, Arisa la sosta del pellegrino, mercatini, gli Ostinati, mostre ed eventi culturali, Biblioteca Comunale mostre ed eventi culturali, la piza de ‘na volta, la cantina del giogo, mostre ed eventuali presso il Chiostro di San Francesco.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email