ACQUAPENDENTE – Vogliamo esprimere la nostra convinta adesione al Contratto di Fiume Interregionale per il Paglia e la nostra approvazione per il lavoro fin qui svolto.

L’obiettivo del Contratto di Fiume è quello di arrivare ad una pianificazione ambientale e delle risorse idriche ed a una programmazione degli interventi che siano condivise e coordinate ad un livello interregionale.

Solo così sarà possibile un equilibrio tra problematiche di tipo idrogeologico, di salvaguardia ambientale, di carattere economico e di una corretta fruizione dell’importante risorsa che per tutti noi è il fiume Paglia.

Il 2 maggio ad Orvieto si è svolto un incontro a cui hanno partecipato i Sindaci dei Comuni di Orvieto, Proceno, Acquapendente, Castel Viscardo e Porano, l’Autorità di Distretto dell’Appennino Centrale, i due Consorzi di Bonifica e Alta Scuola (coordinatore scientifico ed organizzativo).

Alla fine della riunione è stato dato mandato al Sindaco di Orvieto (Comune capofila) e al Presidente di Alta Scuola di proporre, entro un mese, un Manifesto di Intenti e un organigramma organizzativo per l’attuazione del percorso a livello interregionale del Contratto di Fiume.

In precedenza erano già stati costituiti quattro tavoli tematici (Sicurezza idraulica-idrogeologica, Qualità ambientale, Sviluppo socio-economico sostenibile, Fruizione) e sono stati svolti i primi incontri con i principali portatori di interesse pubblici e privati. Il lavoro svolto finora è stato esposto nel secondo report prodotto da Alta Scuola.

Dopo l’incontro ristretto del 2 maggio, più a carattere politico-istituzionale, è convocato, sempre ad Orvieto, un incontro più tecnico per l’8 maggio. A cui parteciperanno il coordinamento generale e i coordinatori dei quattro tavoli tematici.

Si riaprirà poi un’altra fase di consultazione sul territorio, durante la quale il Comune di Acquapendente presenterà alla cittadinanza il Manifesto di Intenti. Proponendo momenti di partecipazione alla popolazione locale, in riferimento soprattutto ai soggetti maggiormente interessati alle sorti del fiume.
Commenta con il tuo account Facebook