BAGNOREGIO – Si è svolta domenica 7 maggio la quarta edizione del Trofeo Francesco Cinti, manifestazione iscritta a calendario ASI che ha visto la partecipazione di oltre trenta equipaggi di esperti regolaristi provenienti da tutto il Centro Italia; l’ evento è organizzato dall’ Associazione Storico Culturale Piero Taruffi di Bagnoregio con lo scopo di ricordare l’ Avvocato orvietano Francesco Cinti che per quasi trenta anni è stato suo socio entusiasta, partecipante a tutti i raduni ma anche Presidente esperto e competente di tante Assemblee Sociali. L’ Avvocato Cinti era appassionatissimo delle gare a cronometro ma molti sicuramente lo ricorderanno alle varie edizioni della Coppa Marchese del Grillo dove, insieme alla moglie Signora Rita, costituivano una coppia quasi sempre premiata per l’ originalità dei costumi indossati.

Domenica 7 maggio gli equipaggi si sono ritrovati in Piazza Cardinale Dolci a Civitella d’ Agliano dove la locale Pro-Loco guidata da Luca Giuliotti li ha accolti con entusiasmo ed offrendo loro una abbondante colazione prima della partenza per il percorso che li ha condotti ad Alviano dove c’è stata la visita guidata del Castello che è stata molto apprezzata; prima dell’ arrivo al Ristorante “La quiete di Caiano” a Baschi si sono svolte una serie di prove di abilità a cronometro che hanno visto prevalere sul filo dei decimi di secondo l’ equipaggio viterbese Veralli- Anselmicchio su Lancia Fulvia coupè del 1972 che hanno preceduto gli alfieri del Taruffi Valentino e Mongala Sensi su Fiat 127 del 1973 e Paciaroni-Paciaroni su Autobianchi A 112 del 1974; una citazione particolare per l’ equipaggio costituito da Tommaso Orsini Federici e Maria Luisa Cinti, rispettivamente nipote e figlia dell’ Avvocato, che hanno portato in gara l’ Alfa Romeo GT Junior del 1971 che tante volte aveva partecipato alle gare del Taruffi guidata dal loro congiunto.

A premiare i vincitori è stata la famiglia Cinti, guidata dalla Signora Rita, che ha consegnato ai coniugi Veralli il Trofeo in argento generosamente da loro offerto; gli altri premi sono stati consegnati dal vice-Presidente Gianni Patassini, in rappresentanza del Presidente Dottor Fabrizio Verzaro assente per impegni istituzionali, dal Tesoriere Annibale Valeri, dal Consigliere Giovanni Purchiaroni e dal Direttore del Museo Taruffi, Flavio Verzaro; un ringraziamento particolare è stato rivolto al Delegato ASI Signor Marco Poponi ed agli uomini della Federazione Italiana Cronometristi di Viterbo sempre efficienti e professionali.

Una bella giornata di amicizia e di sport che è servita a cementare i rapporti fra i soci appassionati ma anche, come era nelle intenzioni dei promotori, a ricordare nella maniera più degna un socio ed un amico carissimo che continua ad essere con noi anche grazie alla sua famiglia.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email