Ancora un’edizione da record per il presepe vivente di Bassano in Teverina.

Nelle prime due date della manifestazione, 26 e 29 dicembre, lunghe file si sono registrate all’ingresso ed altrettante sono attese per il 5 e 6 gennaio.

Il sindaco di Bassano, Alessandro Romoli, insieme a tutta l’amministrazione, forniscono un eloquente bilancio del debutto, esprimendo viva soddisfazione e ringraziando tutti coloro che hanno reso possibile l’ottimo risultato, a partire dagli abitanti del borgo fino ai commercianti, ai figuranti e ai volontari del gruppo archeologico bassanese.

A conquistare i visitatori l’originale formula del Presepe Vivente, ambientato all’epoca di San Francesco.
L’evento, all’edizione numero XXIII, dallo scorso anno è stato riproposto in chiave completamente rinnovata, creando, nell’antico borgo medievale, tra i caratteristici scorci del centro storico, un’esperienza unica per magia e suggestione.
Il Presepe è infatti ambientato nel 1200 ed è proprio San Francesco a fare da guida lungo il percorso.

I quadri viventi, in un excursus storico che partendo direttamente dal 1200 arriva all’Anno Zero, si animano ogni mezz’ora e conducono fino alla nascita del Signore: dall’Annunciazione al sogno di Giuseppe per arrivare all’incontro tra Maria ed Elisabetta e alla Natività.
Il tutto in una magica ambientazione che si snoda lungo l’intero borgo, in uno straordinario contesto naturalistico, tra speroni di tufo e panorami mozzafiato.

Ad animare la rappresentazione della nascita di Gesù oltre centoventi figuranti in costume.
Nella prima parte dell’itinerario, come in un vero e proprio tuffo nel passato, è possibile incontrare musici, focolieri ed arcieri che accompagnano il viaggio tra i banchi alla scoperta di mestieri dimenticati: dal calzolaio al fabbro, dal candelaio al falegname.
Presenti, inoltre, banchi di degustazione ed assaggio di prodotti tipici locali.
Organizzato dall’ amministrazione comunale, il presepe vivente si ripeterà il 26-29 dicembre ed il 5 e 6 gennaio.
In programma anche visite guidate alla famosa torre dell’Orologio che, all’interno, contiene il campanile della vicina chiesa santa Maria dei Lumi.

Per informazioni pagina Fb: https://www.facebook.com/events/451402059087400/

tel. 3473118021