CAPRANICA – Continua l’impegno dei Carabinieri della Compagnia di Ronciglione per arginare il fenomeno dei furti presso gli esercizi commerciali. Nell’ambito dei servizi predisposti i Carabinieri della Stazione di Sutri hanno tratto in arresto due giovani 19nni, entrambi incensurati, per furto aggravato.

La pattuglia della Stazione di Sutri era stata allertata dalla Centrale Operativa a seguito di un allarme scattato nel centro abitato di Capranica e avevano effettuato alcuni passaggi quando hanno notato qualcosa che non andava all’interno di un negozio di parrucchiere. I militari, scesi dall’auto e notata la porta aperta dell’esercizio commerciale sono entrati ed hanno notato una finestra aperta che dava su un terrazzino. Nell’ispezione hanno notato tre persone che si erano nascoste sfruttando le tenebre. I Carabinieri gli hanno intimato l’alt, uno dei tre è scappato via mentre gli altri due sono stati agguantati e bloccati.

Per i due sono scattate subito le manette con l’accusa di tentato furto aggravato mentre procedono le indagini per identificare il terzo malfattore datosi alla fuga.

I tre avevano anche provato, con uno scalpello rinvenuto sul posto, a forzare una porta di ingresso di un bar presente sul posto dove l’obiettivo erano sicuramente le “slot machine” ma l’intervento dei militari dell’Arma non gli ha permesso di proseguire.

Dopo le formalità di rito i due arrestati sono stati tradotti innanzi all’Autorità Giudiziaria competente che ha convalidato l’arresto e rinviato il processo al prossimo mese di gennaio.

I due arrestati, dato l’assenza di precedenti penali, sono stati rimessi in libertà. Ora bisognerà attendere il processo per le decisioni dell’Autorità Giudiziaria.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email