«Anche a Civita Castellana, Fratelli d’Italia appoggia l’ipotesi dell’Alta Velocità a Orte.
In vista del consiglio comunale di martedì 27 novembre i consiglieri Luca Giampieri e Giulia Matteucci hanno presentato una mozione per l’inserimento del punto “ridistribuzione treni” tra quelli in discussione all’ordine del giorno.

La valenza della mozione è duplice.
Da un lato, -comunica Fratelli d’Italia di Civita Castellana – la considerazione che una stazione di partenza dell’Alta Velocità ad Orte potrebbe consentire una netta crescita del territorio, in primis economica, vista la presenza dell’importante distretto ceramico, fondamentale per Civita Castellana.

Inoltre, in considerazione del fatto che: “l’interconnessione di Orte è più veloce e quindi più praticabile rispetto a quelle di Orvieto, Chiusi o Arezzo e grazie al collegamento ad Alta velocità Roma o Firenze saranno raggiungibili in brevissimo tempo.

Questo potrebbe avvicinare al treno i circa due milioni di turisti che visitano questi territori a cavallo fra l’Umbria la Toscana e il Lazio…

Nell’immediato si potrebbe intervenire con una programmazione dei treni che possa permettere un miglior collegamento da e per Roma, utilizzando le infrastrutture esistenti e mettendo in sinergia i diversi tipi di treni”.

Dall’altro, l’obiettivo è quello di mantenere alta l’attenzione sulla disastrosa situazione della Roma Nord che potrebbe invece rappresentare uno snodo fondamentale per avvicinare il Capoluogo e la Capitale alla cittadina delle ceramiche.

Per tali motivi Fratelli d’Italia invita il Sindaco a: “Perseguire, insieme alla regione Lazio, tutti gli atti necessari per riprogrammare una migliore distribuzione dei treni già presenti, in modo particolare da e su Roma… e a farsi promotore presso le Istituzioni dei territori interessati per coinvolgerli in una azione comune da intraprendere nei confronti dei soggetti deputati a tali scelte”».

 

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email