– Il Comune di Civita Castellana sarà ente capofila del progetto del Servizio Civile Universale dal titolo “Tuscia digitale per innovare e Tuscia digitale per integrare”. Si tratta di un’iniziativa che avrà come finalità principale quella di far crescere le competenze digitali della popolazione, favorendo l’uso dei servizi pubblici online al fine di diffondere un approccio consapevole con le opportunità offerte dalla digitalizzazione.

La giunta Giampieri lo scorso 23 luglio ha approvato l’accordo di programma e di coprogettazione, sottoscritto con i Comuni di Vasanello, Vignanello, Castel Sant’Elia, Soriano nel Cimino e Gallese, accordo secondo il quale Civita Castellana sarà coordinatore di questo progetto rivolto ai giovani dai 18 ai 28 anni che aderiranno al Servizio civile universale. L’adesione a questo progetto rappresenta un ulteriore salto di qualità, anche in prospettiva, in materia di programmazione nel campo delle politiche giovanili e della formazione.

“Essere comune capofila con un progetto del Servizio civile universale ci fa molto piacere – affermano il sindaco Luca Giampieri e l’assessore alle Politiche sociali Carlo Angeletti – e ci attribuisce una nuova responsabilità rispetto alle comunità del territorio, specie verso le fasce più giovani della nostra popolazione.

Ci auguriamo che un numero sempre maggiore di ragazzi possa partecipare a progetti di crescita e arricchimento collettivo e individuale”.