FP CGIL Civitavecchia Roma nord Viterbo denuncia l’intollerabile situazione dei dipendenti del Comune di Corchiano, dal 2016 privati del salario accessorio maturato.

Non è più tollerabile la situazione nella quale si trovano dal lontano 2016 le lavoratrici e i lavoratori del Comune di Corchiano.

L’amministrazione comunale prosegue negli inadempimenti nei confronti dei dipendenti, ai quali non solo da anni non sta erogando le somme dovute per il salario accessorio lavorato e maturato, costringendo i lavoratori a ricorrere al Tribunale, ma, in modo reiterato, non sta garantendo il pagamento degli stipendi nei tempi stabiliti.

E’ inammissibile – prosegue FP CGIL Civitavecchia Roma nord Viterbo – che un datore di lavoro si possa permettere di non rispettare le norme poste a tutela dei dipendenti, in modo continuo e ripetuto nel tempo, non corrispondendo le somme dovute e non assicurando una sede di lavoro decorosa e salubre, mezzi e strumenti adeguati e idonei dispositivi di protezione individuale. Che lo reiteri sistematicamente un datore di lavoro pubblico, è ancor più grave, se possibile.

Infine, a completare il quadro, sono del tutto assenti le corrette relazioni sindacali: nonostante le numerose richieste avanzate dalla FP CGIL, non si è mai ricevuto un riscontro da parte dell’amministrazione comunale.

E’ necessario, quindi, che la cittadinanza, così come già accaduto nel 2018, sia pienamente informata della situazione, dal momento che temiamo che questa grave condizione possa provocare una riduzione dell’erogazione dei servizi comunali, che non può essere in alcun modo addebitata al personale.

La FP CGIL è accanto alle lavoratrici e ai lavoratori del Comune di Corchiano e agirà in tutte le sedi possibili a tutela dei loro diritti.