A seguito di articolata attività di indagine tesa a contrastare lo spaccio ed il consumo di sostanze stupefacenti, anche tra minori, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Montefiascone tramite diversi servizi di osservazione ed accertamenti informatici, appuravano chiari riscontri che permettevano di richiedere ed ottenere dalla Procura della Repubblica di Viterbo diversi decreti di perquisizione a carico di persone residenti nel Comune di Acquapendente ed una misura cautelate degli arresti domiciliari.

La fase esecutiva delle attività è stata svolta le prime ore del mattino di martedì 1 giugno con l’ausilio dei Carabinieri delle Stazioni dipendenti della Compagnia di Montefiascone, un cinquantenne di cittadinanza marocchina è stato arrestato ed altri due persone denunciate all’Autorità Giudiziaria, tutti accusati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.