PROVINCIA – Due gli arresti ed otto le persone denunciate dai carabinieri nel corso dei numerosi servizi preventivi svolti nell’intera provincia in occasione del lungo weekend pasquale. Nel dettaglio:

 

San Martino al Cimino – I militari della locale Stazione hanno arrestato per evasione un 47enne romano, che dallo scorso 24 marzo si era allontanato da una comunità terapeutica di Anguillara Sabazia (RM) dove era sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, ed una donna 40enne originaria dell’avellinese ed anch’essa ospite della stessa comunità sul conto della quale gravava un ordine di esecuzione per l’espiazione di una pena detentiva di 6 anni, 1 mese e 15 giorni di reclusione. L’uomo è stato di nuovo sottoposto al regime degli arresti domiciliari mentre la donna è stata ristretta alla casa circondariale di Civitavecchia (RM).

 

Viterbo – Nel corso dei numerosi controlli alla circolazione stradale sulle principali arterie viarie sono stati denunciati due 48enni, uno di Montefiascone e l’altro romano, sorpresi alla guida delle rispettive autovetture, il primo in stato di ebbrezza alcolica ed il secondo con patente di guida risultata essere falsa.

 

Vetralla – Un 47enne di origini sarde e domiciliato a Roma è stato invece denunciato perché nel corso del controllo i carabinieri hanno trovato all’interno della sua auto un apparecchio “pos” portatile che è risultato essere provento di un furto consumato presso una ditta di noleggio auto della Capitale.

 

Acquapendente – I carabinieri della locale Stazioni con i colleghi dell’aliquota radiomobile della Compagnia di Montefiascone hanno denunciato un operaio orvietano di 34anni, domiciliato nel senese, ed un 23enne marocchino del posto, entrambi con precedenti di polizia, il primo per averlo trovato sulla SS Cassia alla guida della propria auto sotto l’effetto di sostanze stupefacenti ed il secondo perché all’interno di un night club sotto l’effetto dell’alcol importunava ripetutamente alcune dipendenti del locale.

 

Canino – I carabinieri della locale Stazione hanno denunciato per ricettazione un 37enne di origini romane con precedenti di polizia per aver tentato di vendere presso un’attività commerciale del posto una macchina per cucire, un navigatore satellitare, vari utensili e un trapano, provento di un furto in abitazione consumato nello stesso comune. La refurtiva è stata recuperata e restituita al proprietario.

 

Piansano – Un macedone di 42 anni libertà è stato denunciato dai carabinieri dell’Arma locale per furto di energia elettrica poiché approfittando dell’assenza del suo vicino di casa si allacciava abusivamente al suo contatore dell’energia elettrica.

 

Montalto di Castro – Una 45enne nigeriana è stata invece denunciata dai carabinieri di Montalto per maltrattamenti in famiglia e lesioni per avere in più circostanze picchiato il coniuge, un italiano di 67anni. Nell’ultimo episodio, la donna nel corso di un banale litigio maltrattava e picchiava l’uomo procurandogli lesioni guaribili in 5 giorni.

 

Bassano Romano – Alle 22.30 di sabato uno studente romano di 22anni ha chiesto aiuto al numero di pronto intervento 112 perché si era perso a bordo della propria autovettura in una zona di campagna. Immediatamente venivano avviate le ricerche da parte dei militari della locale Stazione, che lo rintracciavano poco tempo dopo in una zona impervia dove lo stesso era rimasto impantanato con la vettura. Il giovane, in buono stato di salute, veniva soccorso ed accompagnato dai militari in paese dove trovava ad attenderlo un conoscente.

Commenta con il tuo account Facebook