TARQUINIA – Approfittando di un attimo di distrazione della titolare di un esercizio commerciale, un uomo, trentenne, ha ripulito l’incasso contenuto nel registratore di cassa allontanandosi poi furtivamente.

Il personale della Volante del Commissariato di Tarquinia, immediatamente intervenuto sul luogo, ha avviato una mirata attività investigativa avvalendosi anche del supporto delle immagini captate da un sistema di video sorveglianza che ha permesso di immortalare l’attimo in cui l’uomo si impossessava della somma di denaro e grazie alla peculiare conoscenza del tessuto criminale della zona, di dare un nome e cognome all’autore del furto, che veniva pertanto denunciato in stato di libertà.

Sempre nei giorni scorsi, personale della Polizia di Stato del Commissariato di Tarquinia, grazie al monitoraggio costante del sistema “alloggiati web”, ha provveduto al controllo di 4 persone di origine campana alloggiate presso una struttura ricettiva del litorale.

Gli operatori della Volante del Commissariato, attraverso l’interrogazione della banca dati SDI, hanno appurato che i quattro uomini annoverano diversi precedenti penali ed uno di loro è risultato destinatario della misura cautelare dell’Obbligo di Dimora nel comune di Napoli, emesso a suo carico dal Tribunale di Ancona.

Per tale motivo, lo stesso è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria competente per la violazione di tale obbligo.

Proseguono, inoltre, i servizi di controllo del territorio da parte del Commissariato di Tarquinia, volti a contrastare ogni illegalità sul litorale viterbese che saranno attuati periodicamente e rafforzati anche con l’impiego dei reparti speciali della Polizia di Stato.

Commenta con il tuo account Facebook