polizia cellulare

VITERBO – Gli uomini della Polizia di Stato della Squadra Mobile della Questura di Viterbo, a seguito di un’indagine coordinata dalla locale Procura della Repubblica, ha deferito due persone per esercizio abusivo della professione veterinaria.
Infatti, nei giorni scorsi i poliziotti della Mobile, unitamente ai Carabinieri del Nas, ha effettuato una perquisizione in uno studio veterinario situato in un piccolo comune della Provincia di Viterbo. Nel corso della quale è stato rinvenuto materiale tecnico per un valore approssimativo di 500.000,00 euro. I locali e la relativa strumentazione sono stati posti sotto sequestro.

Sono tuttora in corso ulteriori approfondimenti investigativi sulle due persone denunciate. Dato che non risulta alcuna autorizzazione dello studio e una delle due persone non avrebbe neanche la laurea in dottore veterinario.
Commenta con il tuo account Facebook