A seguito di attività di indagine, i carabinieri della stazione di Fabrica di Roma hanno deferito alla competente autorità giudiziaria un 43enne e un 37enne, entrambi napoletani, gravati da innumerevoli precedenti penali proprio per truffa e, soprattutto, commessi da qualche mese a questa parte.

Nello specifico, i due, in concorso tra loro e con una serie di artifizi e raggiri, compiuti anche creando ad arte una pubblicità di annunci fittizi lanciati in rete, molto somiglianti ad altra nota compagnia assicuratrice, si sono fatti bonificare dalla parte offesa, un 20enne del luogo, la somma di euro 576,00 per la stipula di una polizza assicurativa per la copertura assicurativa della sua autovettura, di fatto mai sottoscritta.

L’attività investigativa ha consentito di risalire ai due sia come intestatari del conto su cui si sono fatti versare la somma, che dell’utenza telefonica da cui è partito il contatto. Pertanto, entrambi sono stati deferiti alla procura presso il tribunale di Roma a piede libero per truffa in concorso, ex artt. 640 e 110 c.p. commessa on-line lo scorso mese di giugno.